Home Salute

Alzheimer, un test per una diagnosi precoce

419

Il declino cognitivo che precede l’Alzheimer potrebbe essere individuato con un test fai-da-te che dura soltanto 15 minuti. Si chiama Self-Administered Gerocognitive Examination (SAGE) ed è una sorta di questionario basato su domande che riguardano alcuni aspetti personali della persona, tra cui la data di nascita, operazioni matematiche ed esercizi atti ad indagare la memoria. E’ compilabile da casa ed è particolarmente utile se rifatto più volte a distanza di mesi l’uno dall’altro.

Ideato dai ricercatori della Ohio State University, il questionario è stato testato su più di mille individui, affetti da Alzheimer e sani, e sarebbe stato capace di rilevare i sintomi della malattia nell’80% dei casi, confermando la sua efficacia di rilevare i segnali del declino cognitivo e, quindi, eventuali rischi di essere colpiti dal morbo.

Le risposte date alle domande del test darebbero la possibilità di capire se la persona sta andando incontro a una forma di demenza senile. Questo, a sua volta, permetterebbe di diagnosticare in modo precoce patologie degenerative come l’Alzheimer, in modo da rendere più efficaci le terapie successive.

Il Self-Administered Gerocognitive Examination pone un tassello in più nella ricerca di uno strumento che possa diagnosticare preventivamente la cosiddetta demenza senile, regalando una speranza ai pazienti e alle loro famiglie.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here