Home Calcio

Antonio Cassano al Bari settimana decisiva

2728
Antonio Cassano

Gianluca Paparesta ha proposto ad Antonio Cassano un contratto di un anno e mezzo con l’opzione fino al 2017 che non ha lasciato indifferente il fantasista reduce dall’addio al Parma con una causa per gli stipendi non ricevuti.

Antonio Cassano ha chiesto qualche settimana di tempo per pensarci e non è affatto da escludere che Fantantonio, originario del quartiere San Nicola di Bari, decida di tornare nella squadra pugliese.

Cassano ha iniziato la carriera nelle giovanili del Pro Inter per passare alle giovanili del Bari e alla prima squadra, dove ha giocato dal 1999 al 2001 realizzando 6 gol. Successivamente l’attaccante è passato alla Roma fino al 2006, realizzando 39 gol in 118 presenze. Dopo una breve parentesi nel Real Madrid, dal 2007 al 2011 ha giocato nella Sampdoria andando a segno 35 volte in 96 partite.

Antonio Cassano ha poi giocato un anno nel Milan e un anno nell’Inter e dal 2013 militava nel Parma, dove ha giocato 53 volte segnando 17 reti. Cassano ha giocato anche nella nazionale italiana dal 1998 (under 15) al 2014, andando anche ai Mondiali in Brasile nel 2014. In nazionale Cassano ha segnato 10 reti. Fantantonio è venuto via dal Parma rinunciando a 4 milioni di stipendio arretrato ed essendo un giocatore svincolato per lui il calciomercato non è ancora chiuso.

Sono diverse le squadre che hanno messo gli occhi su Antonio Cassano, la più interessata di tutte è il Bari, che dopo la sconfitta per 5-2 di sabato scorso a Livorno ha l’obbligo di guardarsi intorno. Il team manager del Bari Alberto Marangon ha detto che Cassano è imprevedibile e potrebbe chiamare da un momento all’altro per dire che arriva; Marangon conosce bene il fantasista perché ha lavorato con lui anche nei quattro anni alla Samp. Marangon ha aggiunto che è inutile pensarci perché fino al 26 febbraio nessuno potrà sapere quale sarà la decisione di Antonio Cassano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here