Home Curiosità

Apple Pay fa rinascere Google Wallet

1417

google_wallet_passbook_iconsCon la presentazione di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, Apple, ha presentato un nuovo sistema di pagamento mobile, che ha spopolato già dalla sua presentazione. Il funzionamento di Apple Pay, come è consueto fare da parte di Apple, è semplicissimo, l’iPhone infatti ha presente al suo interno il modulo NFC (Near Field Communication) e consiste nell’avvicinare l’iPhone al lettore POS e tenere il dito sul Touch ID (il sensore biometrico) ed in pochi secondi l’operazione sarà completata in TOTALE sicurezza. Apple Pay per ora funziona solo in USA, ma troverà presto sbocco in tantissime altri parti del mondo, anche perchè appena è stato rilasciato Apple ha registrato un milione di carte di credito con recensioni completamente positive da parte di ogni utente. Un altro servizio di pagamento mobile presentato qualche anno prima rispetto ad Apple Pay è Google Wallet.

Google Wallet è il servizio di pagamenti mobile dell’omonima azienda sviluppato per permettere agli utenti Google di pagare in mobilità senza il pensiero di portare dietro la carta di credito. Ma il servizio purtroppo non ha avuto il successo che avevano pensato ottenesse. Il fattore simpatico di questa faccenda è che la Apple presentando questo servizio ha “dato una mano” a Google. Il gigante di Mountain View ha registrato un aumento degli utenti rispetto ai mesi scorsi, quindi Google beneficia grazie ad Apple.

Un nuovo sistema di pagamento mobile vuole contrastare Apple Pay, il suo nome è CurrentC e a differenza di Apple Pay implementata utilizza i codici QR e di un app per elaborare le transazioni mobile.

 

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here