Home Cinema

Tutto pronto per il Biografilm Festival – International Celebration of Lifes

15

Bologna si veste di cinema e immaginazione, con il Biografilm Festival – International Celebration of Lifes. La grande rassegna, giunta alla sua 14°esima edizione, anche questo’ anno diventerà il palcoscenico dove le storie reali e individuali viaggeranno su celluloide, per una settimana di colori, suoni e visioni, dall’1 al 24 giugno.

La vita e le dinamiche personali di ciò che ha reso grandi, diversi artisti e autori che hanno, in qualche modo influenzare influenzare ed emozionare il pensiero di intere generazioni, nel corso della storia.

Tra biopic e documentari di varia natura, la manifestazione prevede un programma molto ricco e variegato di film dedicati  o incentrati ai più grandi artisti della storia contemporanea, sottolineando l’importanza e il valore della indagine documentaristica, dell’inchiesta e della tradizionale biografia, all’interno del cinema.

Tra i personaggi più celebri e influenti, celebrati al Biografilm Festival:

Jane Fonda, protagonista di “Jane Fonda in Five Acts”: un documentario della HBO, firmato dal regista e produttrice Susan Lacy, già premiato al Sundance e a Cannes e che racconta, in cinque momenti, la vita della grande attrice e attivista americana.

Il genio provocatorio di Orson Welles, viene raccontato dal Biopic: “The Eyes of Orson Welles” di Mark Cousin, anch’egli presentato a Cannes e che ripercorre luci e ombre del regista di Quarto Potere, grazie al libero accesso ai disegni e dipinti prodotti dallo stesso regista.

Spazio al mondo emotivo di Peter Greenaway raccontato in un emozionante dialogo con sua figlia in THE GREENAWAY ALPHABET, diretto dalla moglie Saskia Boddeke.

L’arte visiva e sognante di Haruki Murakami, viaggerà con Dreaming Murakami, attraverso gli occhi di chi è stato chiamato a tradurre le sue opere; il regista Nitesh Anjaan.

Spazio anche alla musica, attraverso i ritratti visivi della popstar M.I.A., protagonista di MATANGI / MAYA / M.I.A. di Stephen Loveridge, ma anche del compositore sperimentale Chilly Gonzales, con “Shut Up and play the piano”, per al regia di Philipp Jedicke.

Un programma davvero poliedrico che s’incrocia con il consueto cartello di eventi “fuori salone”; il Biografilm Park,  in programma dall’1 al 22 giugno, ricco di proiezioni, spettacoli, incontri e concerti, oltre ad attività pomeridiane per bambini e ragazzi.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here