Home Cinema

Call of Duty: Stefano Sollima avrebbe già in mente i due protagonisti

100

Dopo il grande successo di All Cops Are Bastards e di Suburra, pellicola del 2015, Stefano Sollima è divenuto uno dei tanti registi ad entrare nel grande circolo del panorama hollywoodiano, tant’è che gli è stata affidata la regia di Soldado, sequel del pluripremiato Sicario. In questi giorni, però, il suo nome è tornato a galla per via di alcune voci riguardanti un possibile adattamento live-action di Call of Duty, una delle saghe videoludiche più longeve di sempre.

Intervistato di recente, il regista nostrano ha citato Tom Hardy e Chris Pine come possibili protagonisti del film, se mai dovesse andare in porto. Riguardo all’attore britannico noto per il suo ruolo in Mad Max Fury Road, Sollima ha commentato: “Sono un suo grande fan e l’ho adorato in ogni pellicola di cui ha fatto parte. La sua interpretazione in Mad Max è stata magistrale  e non vedo l’ora di vederlo in Venom”.

Riguardo a Chris Pine invece, di recente visto al fianco di Gal Gadot in Wonder Woman, Sollima ha commentato: “Chris è un tipo tosto e intelligente, che riesce perfettamente ad adeguarsi a ruoli drammatici e comici. Adoro quando un attore riesce a spaziare tra vari generi con scioltezza perchè mi dimostra di saper fare dannatamente bene il suo lavoro”.

Call of Duty è una serie violenta e dura, che ha trattato tematiche reali e difficili come quelle delle guerre mondiali e dunque Sollima potrebbe essere il regista adatto a portare a termine l’arduo compito di trasporre il tutto sul grande schermo. In attesa di avere ulteriori aggiornamenti, vi ricordiamo che Soldado uscirà al cinema il 29 giugno 2018 e vedrà il ritorno in pompa magna di Josh Brolin e Benicio del Toro nei panni dell’agente della CIA Matt Graver e del sicario Alejandro Gillick, intenti a sventare un cartello della droga ai confini tra Stati Uniti e Messico.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here