Home Cinema

Cinema: I film Top e flop del 2014 e attese del 2015

2038
film 2014

Se il 2014 si è concluso con l’assai deludente terzo capitolo de Lo Hobbit, La Battaglia delle Cinque Armate, è anche vero che l’annata è stata segnata dal trionfo agli Oscar della Grande Bellezza di Sorrentino come Miglior Film Straniero.

I 2014 si è aperto con un campione di incassi (392 milioni di dollari complessivi) capace tuttavia di dividere il pubblico tra accaniti amanti e accaniti detrattori: The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese, con un Leonardo DiCaprio eccezionale, è stato uno degli eventi del 2014, con il suo edonismo e la sua vitalità infinita.

Altri imperdibili film sono A proposito di Davis dei fratelli Cohen, basato sulla biografia del cantautore folk Dave Van Ronk e che recupera alcune canzoni di Bob Dylan – commovente, emozionante, profondo, con musiche di cui è difficile non innamorarsi; il fantascientifico Edge of Tomorrow, con Tom Cruise intrappolato in un loop temporale e costretto a dover morire per poter vivere; la storia dei Four Seasons in Jersey Boys, raccontata da un maestro come Clint Eastwood; e in chiusura lo straordinario Interstellar di Christopher Nolan, unico in senso assoluto a livello visivo ed emotivo.

Ma l’elenco è ancora lunghissimo e non vanno trascurati Boyhood, in cui per la prima volta nella storia del cinema gli attori invecchiano realmente; l’ironico e surreale Grand Budapest Hotel di Wes Anderson; 12 anni schiavo di Steve McQueen (premiato agli Oscar); Dallas Buyers Club, vincitore di tre Premi Oscar, tra cui Miglior Attore Protagonista per Matthew McConaughey; Her – Lei di Spike Jonze; Lo sciacallo di Dan Gilroy e Gone Girl – L’amore bugiardo di David Fincher.

Tra i film italiani degni di nota, sono da segnalare Il capitale umano di Paolo Virzì, Il giovane favoloso di Mario Martone e Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores, quest’ultimo ancora nelle sale.

A ogni classifica dei top va però affiancata quella dei flop, e per quanto entrambi gli elenchi siano determinati da gusti soggettivi, talvolta subentra un’oggettività dovuta non al buon gusto ma al buon senso.

film al cinema
Immagine: Pixabay

Tra i film di cui si poteva fare a meno, l’orribile remake di RoboCop, che si avvale delle nuove tecnologie e di un uso abbondante del digitale, mettendo da parte l’empatia del film originale di Paul Verhoven del 1987, realizzato con mezzi inferiori ma senz’altro più guardabile.

Altro tedio è stato La bella e la bestia, trasposizione dell’omonima fiaba, già portata sul grande schermo dalla Disney, di cui però non possiede un solo briciolo di quella stessa magia.

Un altro film da evitare è l’ennesimo remake di Godzilla, questa volta una lotta tra Alien e il Tirannosaurus Rex di Jurassic Park, affiancato di diritto, nell’elenco dei film peggiori del 2014, dal ritorno delle Tartarughe Ninja sul grande schermo (dopo quelli ridicoli apparsi negli anni Novanta).

Per quanto riguarda i film italiani, i CinePanettone come Ma tu di che segno sei?, Un Natale stupefacente e Il ricco, il povero e il maggiordomo di Aldo, Giovanni e Giacomo non meriterebbero neanche di essere nominati nei flop dell’anno, partendo già dall’idea che il loro obiettivo non è nemmeno intrattenere le famiglie quanto piuttosto fare incassi a palate.

Ma alle porte c’è un 2015 che propone una altrettanto ricca stagione, non solo con film d’autore ma anche con quelli dal forte impatto commerciale.

Secondo Panorama, i più attesi sono Big Eyes di Tim Burton, la storia della pittrice Margaret Keane e del duello con suo marito per la paternità dei suoi ritratti dai grandi occhi; American Sniper di Clint Eastwood, tratto dalla biografia del cecchino Chris Kyle, eroe americano in Iraq; The Imitation Game, la storia del matematico britannico Alan Turing; The Water Diviner, esordio alla regia per Russell Crowe; Exodus: dei e re, kolossal biblico firmato da Ridley Scott con Christian Bale nei panni di Mosè; Unbroken, esordio alla regia anche per Angelina Jolie; Jupiter – Il destino dell’universo, il ritorno dei fratelli Wachowski dopo Cloud Atlas; l’acclamatissimo Birdman, interpretato da uno straordinario Michael Keaton e già con sette nomination ai Golden Globe; e poi film che promettono una valanga di incassi come Mad Max – Fury Road, Jurassic World, Spectre (24° film di James Bond), e infine Hunger Games – Il canto della rivolta (parte 2) e il settimo episodio di Star Wars, Il risveglio della forza, diretto da J.J. Abrams, a oltre trent’anni da Il ritorno dello Jedi.

Hai consultato la classifica dei film più scaricati dell’anno?

Ce n’è insomma per tutti i gusti, per un 2015 che si preannuncia ricco di film indimenticabili.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here