CONDIVIDI

Cinquanta sfumature di grigio era sicuramente uno dei film più attesi di questo 2015; basata sull’omonimo romanzo scritto da E L James, la pellicola è approdata nei cinema ieri 12 febbraio, raccogliendo già ottimi incassi. I botteghini parlano già di 1,7 milioni di euro in Italia, non male considerando che il giovedì è un giorno feriale e non tutti possono permettersi di andare al cinema e fare tardi. Durante i week-end le sale cinematografiche  saranno sicuramente stracolme e gli incassi non potranno che aumentare a dismisura.

Gli ottimi risultati, bisogna ammetterlo, erano prevedibili. Seppur in molti criticassero il film, sono ancora di più coloro che attendevano con ansia che la pellicola fosse finalmente proiettata sui grandi schermi; in un modo o nell’altro la particolare storia d’amore –e di sesso estremo- di Anastia Steel e Mr Grey ha attirato la curiosità di tutti e, per quanto le lamentele da parte di grandi lettori fossero molte, indubbiamente il film ha un suo fascino e ispira una certa curiosità. Per questo motivo sono state oltre 250mila le persone che, solo nel giorno d’esordio, si sono seduti sui seggiolini dei cinema e non si sono mossi fino alla fine della riproduzione.

Come ogni film atteso che si rispetti, anche Cinquanta sfumature di grigio ha già riscosso molte critiche; in molti affermano che il film sia molto ‘clamore e poco sesso’, lasciando ipotizzare a chi ancora non l’ha visto, che la storia del libro sia stata leggermente stravolta, andando ad eliminare il ‘succo’ che dava vita al romanzo erotico. Nel frattempo il film continua ad essere vietato ai minori di 14 anni, mentre in Russia potrebbe essere addirittura censurato perchè troppo pornografico.