Home Attualità

Confessione shock di un infermiere: ‘Ho ucciso 30 pazienti’

988
infermiere_uccide_40_pazienti

Oramai diversi anni fa aveva stupito la notizia che raccontava le terribile gesta di un’infermiere tedesco; l’uomo era stato sorpreso da un collega mentre iniettava ad un paziente un’elevata quantità di farmaci, mettendo a rischio la vita di quest’ultimo. Per questo reato, tentato omicidio, aveva ricevuto una condanna pari a 7 anni e qualche mese, che stava scontando nel carcere di Delmenhorst.

Negli anni passati, durante i vari processi, gli erano stati addebitati ben 12 omicidi, ma l’uomo aveva sempre negato di essere colpevole, poi nella giornata di ieri è arrivata la confessione shock: l’uomo ha ammesso di aver ucciso 30 pazienti e cercato di ucciderne altrettanti. Lo ha confessato mentre uno psichiatra lo stava interrogando, cercando di capire quali motivazioni lo avessero portato a somministrare una dose eccessiva di farmaci, ma la risposta è stata del tutto inattesa; le motivazioni alla base di questi omicidi sono apparse poco chiare, molto confusionarie, ma da ciò che è emerso sembra che l’uomo, uccidendo i suoi pazienti, volesse evitare un dolore troppo grande ai parenti delle vittime, in attesa del risveglio di quest’ultime.

Immagine: Pixabay
Immagine: Pixabay

Secondo lo psichiatra che lo ha interrogato, però, questa dichiarazione non sarebbe affatto credibile e, in realtà, l’uomo avrebbe esclusivamente cercato di migliorare la sua posizione agli occhi dei colleghi, presenti al processo per testimoniare.

L’uomo si trova in carcere nel 2008 e nel 2015 sarebbe stato rilasciato per aver finito di scontare la sua pena, ma sulla base delle nuove dichiarazioni da lui rilasciate, sarà davvero difficile che il killer, prima o poi, riesca a vedere di nuovo la luce del sole al di fuori di un carcere.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here