Home Salute

Diabete: bere acqua riduce il rischio

874
drinking-87155_1280
Immagine: Pixabay

Bere acqua aiuterebbe a tenere controllato il livello di zuccheri nel sangue e, di conseguenza, a ridurre il rischio di diabete di tipo 2. A dimostrarlo è stata una ricerca pubblicata su In a Bottle e condotta su oltre 3.000 uomini e donne cittadini americani non affetti da iperglicemia. Stando ai risultati raccolti dallo studio, è emerso che coloro i quali avevano l’abitudine di bere acqua durante la giornata avevano il 21% di probabilità in meno di sviluppare il diabete di tipo 2 nei nove anni successivi alle analisi rispetto agli altri soggetti coinvolti nella ricerca.

Nello specifico, le persone che hanno fatto registrare un minor rischio di essere colpiti da diabete erano soliti bere all’incirca 4 o 5 bicchieri d’acqua al giorno, quantità che per i ricercatori è sufficiente per ridurre la possibilità di sviluppare iperglicemia. L’analisi degli studiosi americani ha tenuto conto anche di altri fattori che possono essere connessi con l’insorgenza di diabete di tipo 2, quali, ad esempio, il peso corporeo degli individui considerati e il loro grado di sedentarietà.

Che bere acqua sia benefico per la salute è cosa nota. I medici, da sempre, raccomandano di garantire al proprio corpo la giusta quantità di liquidi, al fine di evitarne la disidratazione. Farlo è molto semplice: nutrirsi nel modo giusto, privilegiando alimenti come la frutta e la verdura, i quali sono composti per più dell’85% da acqua, e, appunto, ricordarsi di bere acqua, anche 1 litro e mezzo o 2 litri al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here