Home Anime

Dragon Ball Super – recensione episodio 21: Freezer arriva sulla Terra

59
Dragon Ball Super - recensione episodio 21: Freezer arriva sulla Terra
Dragon Ball Super - recensione episodio 21: Freezer arriva sulla Terra

In questo nuovo episodio di Dragon Ball Super, vediamo Freezer essere giunto sulla Terra. Se pensate che il tiranno galattico sia rimasto alla stessa potenza di diversi anni fa, quando venne ucciso da Trunks del futuro, vi sbagliate di grosso! In soli quattro mesi di allenamento, il changeling è divenuto anche più forte di Cell, Majinbu e Gohan allo stadio Supremo. Un po’ esagerato dite? Mai sottovalutare Freezer, il più famoso nemico di Goku!

Dragon Ball Super: Freezer si prepara all’attacco

La navicella di Freezer atterra proprio sotto gli occhi di Gohan e i suoi amici. Da essa fuoriescono decine di soldati al suo servizio. Junior nota come l’esercito del tiranno galattico sia davvero numeroso e consiglia ai suoi compagni di prepararsi al combattimento. A raggiungere i guerrieri Z anche Bulma assieme a Jaco. La moglie di Vegeta dice di aver tentato di contattare Goku e il marito, ma di non esserci riuscita. Chiede poi al pattugliatore galattico di dare una mano durante il combattimento imminente.

Ad un tratto, Freezer fa la sua entrata in scena e Junior gli chiede perché mai sia venuto sulla Terra. ‘Mi sembra lampante, sono venuto per vendicarmi!’ gli dice il tiranno galattico, che si sorprende dell’assenza di Goku. Gohan inoltre nota come Freezer sia molto più forte e che la nuova potenza che ora possiede sia di un livello ben diverso rispetto a quella di un tempo.

La battaglia inizia e Freezer ordina ai suoi soldati di attaccare le forze terrestri. Intanto, sul pianeta di Lord Beerus, Goku e Vegeta continuano ad allenarsi e il signore della distruzione nota come i due siano diventati più forti, proprio per questo chiede loro se vogliono battersi con lui.

Tuttavia, lo ferma Whis, il quale fa notare al signore della distruzione come i due saiyan non siano ancora pronti per fronteggiarlo. Tuttavia, la divinità è impaziente e ordina a Whis di teletrasportarli in un’altra dimensione, dove potranno migliorare più in fretta.

Sulla Terra, i guerrieri Z se la cavano molto bene contro gli scagnozzi di Freezer; l’unico che sembra indugiare è Crili, il quale è molto insicuro di sé. A rincuorarlo è il Genio delle tartarughe, che ricorda al suo allievo di essere uno studente della Kame House e che non ha nulla di cui preoccuparsi.

Queste parole del maestro Muten bastano al bonzo per ritrovare fiducia in sé stesso e prepararsi al combattimento. Purtroppo, Tagoma durante il combattimento ferisce gravemente Gohan, mentre questi stava combattendo contro Shisami, che viene eliminato dal suo stesso alleato.

Il figlio di Goku viene soccorso da Junior e Crili, che gli danno un fagiolo di Balzar. Tagoma è in verità divenuto fortissimo, perché è stato usato come sparring partner da Freezer durante i quattro mesi di allenamento. Tagoma le ha prese da Freezer, ma questo è stato un privilegio per lui, avendo aumentato incredibilmente il suo livello di combattimento. Sorbet misura con il suo scouter la forza combattiva del guerriero e nota con stupore che ha superato di gran lunga la squadra speciale Ginyu! Per i nostri amici, le cose si mettono davvero male.

Dragon Ball Super: considerazioni personali

Finalmente siamo nel vivo della nuova saga, che già dalle prime battute si rileva essere davvero scoppiettante! Freezer è tornato: ora è più forte, più determinato e soprattutto più cattivo! Beerus è invece sempre il solito cinico, in quanto ha mandato Goku e Vegeta in un’altra dimensione, ma non certo per il loro bene (ossia farli diventare più forti) ma perché a causa loro, il signore della distruzione non riusciva più a dormire bene. Beerus è davvero così cattivo ed egoista? O c’è anche qualcosa di positivo in lui? E la Terra si salverà dalla minaccia di Freezer? Continuate a seguire le recensioni degli episodi di Dragon Ball Super per scoprirlo!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here