Home Anime

Dragon Ball Super, recensione episodio 7: l’ira di Beerus

2221
Dragon Ball Super, recensione episodio 7: l'ira di Beerus
Dragon Ball Super, recensione episodio 7: l'ira di Beerus

Eccoci arrivati ad un nuovo appuntamento con le recensioni degli episodi di Dragon Ball Super. Questa volta tocca al settimo. Una puntata avvincente, in cui Lord Beerus farà il bello ed il cattivo tempo sulla nave dove si sta festeggiando il compleanno di Bulma. Vedremo in azione alcuni dei guerrieri Z che cercheranno, quantomeno, di arginare l’ira del signore della distruzione, mentre Whis si limiterà solamente ad osservare ed a mangiare. In questo episodio non vedremo Goku che si trova ancora sul pianeta di Re Kaio dopo essere stato sconfitto da Lord Beerus.

Dragon Ball Super: Beerus sfoga la sua rabbia

Dopo il dispetto perpetrato da Majinbu, Lord Beerus è furioso, in quanto non ha potuto assaggiare nemmeno un barattolo di budino. Sembra che il destino della Terra sia tristemente segnato. Vegeta cerca di far tornare calmo il signore della distruzione, ma quest’ultimo non ha alcuna voglia di ascoltare il saiyan. Whis chiede al suo padrone di aspettare ancora un po’, in quanto vorrebbe mangiare del buon sushi presso una bancarella. Intanto, Gotenks cerca di fronteggiare la divinità, la quale, totalmente impassibile dinanzi agli attacchi della fusione tra Goten e Trunks, finisce per batterla e sculacciarla con un solo dito. Intanto, Dende è l’unico che riesce a percepire l’aura divina del signore della distruzione.

La fine del mondo è vicina

Neppure l’intervento di gente del calibro di Junior, Tensing, C-18 e Majinbu può nulla contro il malvagio signore della distruzione, il quale, per uno stupido capriccio, ha deciso di far saltare in aria l’intero pianeta. Beerus è deluso in quanto voleva sperimentare il sapore e la consistenza di quello strano dolce di colore giallo che i terrestri chiamano budino. Vegeta si trasforma in super saiyan tentando di dare un contributo alla battaglia, ma anche lui è costretto ad arrendersi dinanzi alla forza della divinità felina.

I ricordi di Beerus

Beerus deride Vegeta, ricordando come i saiyan siano deboli rispetto a lui e di come anche lo stesso suo padre, il re Vegeta, tentasse a volte di ribellarsi, ma finiva sempre a doversi inchinare al suo cospetto. Whis intanto è soddisfatto del sushi che sta mangiando alla bancarella sulla nave da crociera e chiede al cuoco di preparare anche un sacchetto da asporto, da dare in seguito al suo padrone. Mister Satan, con l’aiuto di Gohan e Videl, tenta di riprendersi dopo essere stato ‘malmenato’ da Beerus e dal suo amico Majinbu. Anche lo stesso Gohan, contando sulla sua forza aumentata grazie al potenziamento di Kaioshin il sommo, cerca di combattere Lord Beerus, ma neanche lui può nulla.

L’intervento di Bulma

Beerus prepara quindi l’attacco per spazzare via la Terra e Vegeta è in fondo orgoglioso che a porre fine alla sua vita sia proprio uno shinigami. Ad un tratto, Bulma interviene e schiaffeggia il signore della distruzione, urlandogli in faccia di andare via, in quanto sta rovinando la sua festa. Beerus sembra muoversi per disintegrare la donna e Vegeta lo supplica di non farlo. Ma alla fine, la divinità si limita soltanto a ricambiarle lo schiaffo ricevuto.

Considerazioni finali

Una puntata, la settima di Dragon Ball Super, piena di azione e di suspense, in cui l’adrenalina scorre a fiotti. Beerus dimostra tutta la sua cattiveria, ma anche tutto il suo infantilismo (diciamolo, per un budino è un po’ esagerato decidere di distruggere un intero pianeta).Unico elemento di comicità è Whis, che con la sua calma e noncuranza continua a mangiare ed a fare i complimenti al cuoco. In questa puntata vediamo alcuni dei guerrieri Z di nuovo in azione, tra cui Gotenks, una fusione che non vedevamo dalla saga di Majinbu. A salvare la situazione (per il momento) è stata Bulma, ma come reagirà ora il marito Vegeta dinanzi al ceffone da parte di Beerus?

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here