CONDIVIDI

Da questa mattina circolano voci sulla presunta morte di Fidel Castro, leader maximo della rivoluzione cubana, che da troppo tempo non viene mostrato in pubblico. Già negli ultimi anni prima di cedere il posto al fratello, Fidel si mostrava affaticato e in difficoltà, ma da mesi non si parla di lui.

Per questo motivo, i media americani hanno ipotizzato che il leader rivoluzionario sia morto, ma che la notizia sia stata tenuta segreta per evitare problemi all’ordine pubblico. Naturalmente, questa è una notizia non ancora confermata da nessun organo ufficiale di L’Avana, e spuntano le prime polemiche e le ipotesi, secondo le quali Fidel Castro sarebbe già morto anni fa, di vecchiaia o per mano dei servizi segreti, e che ne sono a conoscenza solamente gli americani, oltre naturalmente alla famiglia Castro.

Sospetto è anche il fatto che non si sia mostrato in pubblico nemmeno in occasione dello storico accordo tra Cuba e USA, che di fatto ha sancito la fine dell’Embargo, deciso da Barack Obama e Raul Castro, fratello di Fidel.

Immagine: Pixabay>
Immagine: Wikipedia

A dar per primi la notizia sono stati due quotidiani americani, Dario Las Americas e El Diario De Cuba. Mentre il primo ha ipotizzato la morte, il secondo riporta che nella capitale cubana i militari hanno bloccato la strada che passa davanti il cimitero, dove starebbero addirittura completando la tomba del leader.

Da questi due giornali americani è giunta la notizia che L’Avana ha indetto per oggi pomeriggio una conferenza stampa, in cui il mondo verrà informato sullo stato di salute di Fidel Castro o, in caso, confermare la sua morte.

di Alessandro Bovo