Death Note

Finalmente la Warner Bros ha avviato il progetto per il film di Death Note, tratto dall’omonimo manga giapponese. Sei anni fa la Warner Bros aveva acquistato i diritti cinematografici su Death Note, senza però realizzarne concretamente un’opera.

Il manga Death Note è stato scritto da Tsugumi Ohba ed illustrato da Takeshi Obata dal 2003 al 2006, distaccandosi dallo stereotipo del manga incentrato solo sui combattimenti, ma sviluppando una storia ricca di suspense e con una tematica davvero innovativa: il potere di decidere la vita o la morte delle persone attraverso un diario affidato ad uno studente liceale. A oltre dieci anni dalla prima uscita, Death Note è diventato un fenomeno internazionale, un cult che ha conquistato i cuori di milioni di lettori in tutto il mondo, andando anche a sfociare in un anime di 37 episodi, tutt’ora molto seguito ed apprezzato. Il brand ha prodotto inoltre anche tre film diretti in Giappone ed alcuni videogiochi realizzati dalla Konami per il Nintendo DS.

Nel 2011, la Warner Bros sembrava aver affidato la regia a Shane Black, già in cabina di regia di Kiss Kiss Bang Bang e Iron Man 3,mentre l’anno scorso, a luglio, si vociferava che sarebbe stato Gus Van Sant l’uomo giusto. Ora però è stato scelto ufficialmente Adam Wingard come regista, il quale ha diretto anche You’re Next e The Guest, un artista dedito per natura all’horror, scelta probabilmente azzeccata visti i toni cupi e le ambientazioni dark nel manga Death Note. La sceneggiatura è stata scritta da Jeremy Slater, autore di Fantastic 4 e The Lazarus Effect, approvata dai produttori: Roy Lee, Dan Lin, Jason Hoffs e Masi Oka.

Prima di lavorare sul film Death Note, Adam Wingard dovrà impegnarsi in un progetto horror ad elevato budget: The Woods. Quindi, per vedere il film nelle sale, bisognerà aspettare l’autunno 2016.