Home Cinema

Fuga da New York: John Carpenter produttore esecutivo del remake

1579
John Carpenter fuga da new york

La mania del remake, a Hollywood, sembra non voler finire. È arrivato il turno anche di 1997: Fuga da New York, uscito nel 1981, diretto da John Carpenter e interpretato da Kurt Russell. Proprio il regista ha dato il proprio benestare all’operazione, accettando di esserne produttore esecutivo e supervisore creativo, mentre produttori saranno Alex Heinemann e Andrew Rona della The Picture Company.

Si brancola nel buio, invece, per quanto riguarda il ruolo del protagonista, quel Jena Plissken incaricato di salvare il Presidente degli Stati Uniti, finito in una New York criminale e post-apocalittica. Charlie Hunnam e Chris Hemsworth erano due possibili candidati ma si è trattato soltanto di voci.

Già qualche anno fa si era pensato a un remake, ma Carpenter non aveva avallato l’operazione e non se ne era fatto più niente. In totale i tentativi furono tre: il primo a proporre un reboot o un remake fu Len Wiseman, che aveva pensato a Gerald Butler per il ruolo di Plissken; la New Line Cinema, in seguito, propose Breck Eisner al timone e infine fu la volta di Joel Silver con la collaborazione di StudioCanal.

Il benestare di Carpenter ha la sua importanza per tutto il progetto, dopo che il regista aveva già visto altri suoi cult movie riproposti in un riadattamento, tra cui La cosa, Fog e Halloween.

 fuga da new york

Carpenter ha diretto nel 1996 il sequel di Fuga da New York, Fuga da Los Angeles, ancora con Kurt Russell nei panni di Jena “Snake” Plissken, ambientato e realizzato quindici anni dopo il primo film.

Questo non è che uno dei tanti remake/reboot in programma a Hollywood. Le produzioni, ormai, pensano di andare sul sicuro, anche se per molti fan – e talvolta anche per la critica – la prima versione resta sempre la migliore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here