Home Cinema

“Hail Caesar”, il nuovo progetto dei fratelli Coen

782
By Created by Rita Molnár 2001 (Own work) [CC-BY-SA-2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons

By Created by Rita Molnár 2001 (Own work) [CC-BY-SA-2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons
By Created by Rita Molnár 2001 (Own work) [CC-BY-SA-2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons
Non hanno nessuna intenzione di fermarsi, Joel ed Ethan Coen, così, dopo A proposito di Davis, hanno deciso di ritornare sul grande schermo con un nuovo film, Hail Caesar, che vedrà tra gli interpreti George Clooney, Josh Brolin (un ritorno con i Coen, dopo Non è un paese per vecchi), ma anche Tilda Swinton, Ralph Fiennes e la splendida Scarlett Johansson. Hail Caesar sarà distribuito dalla Universal Pictures e vedrà luce, però, solo nel 2016, anche se il progetto risale a ben otto anni fa.

Si tratta di una commedia grottesca ambientata nella Hollywood degli anni ’50. Il film sarà incentrato sul cosiddetto “fixer”, vale a dire una sorta di investigatore che tende a proteggere le star dai gossip e da tutti gli scandali connessi. Una protezione alquanto necessaria, visto l’investimento degli Studios, timorosi, evidentemente, che le star si lasciassero distrarre dai rotocalchi.

Hail Caesar potrebbe essere una buona occasione per il riscatto di Josh Brolin, che interpreterà il “fixer”, mentre George Clooney, secondo le indiscrezioni, sarà la star da proteggere. Dopo i deludenti Gangster Squad, Labor Day, Oldboy di Spike Lee e il secondo capitolo di Sin City, Brolin avrà di sicuro voglia di ritrovare se stesso e di rilanciare la sua fama di grande attore. Dall’altro lato i fratelli Coen, al loro diciassettesimo film, vorranno confermarsi come una delle coppie di registi più collaudate di Hollywood.

Quando si pensa ai fratelli Coen si va sul sicuro. E sul sicuro ci vanno anche loro, visto che si affidano ancora una volta a George Clooney, con cui avevano già lavorato in Fratello dove sei?, Prima ti sposo, poi ti rovino e Burn After Reading – A prova di spia.

Le premesse sono buone e se Hail Caesar sarà emozionante come A proposito di Davis, questo nuovo film non potrà che consacrare la coppia di registi di Non è un paese per vecchi una volta per tutte. Purtroppo ci sarà da aspettare più di un anno, ma si spera che il risultato finale valga tutta la trepida attesa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here