CONDIVIDI

By SriMesh (Own work) [CC-BY-SA-3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons
By SriMesh (Own work) [CC-BY-SA-3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons
Nonostante sempre più persone siano piedi -quando possibile- a preparare le valigie e mettere piedi su un aereo, non tutti gli aeroporti del mondo sembrano essere gradevoli per i milioni di viaggiatori che, di giorno in giorno, lamentano sempre più spesso i problemi situati nelle loro location di partenza.  Tra questi ve ne sono almeno 10 che davvero non riescono a convincere i viaggiatori. Scopriamoli insieme:

Il 1° posto se lo aggiudica l’aeroporto Beauvais di Parigi: situato a ben 88km dal centro della città, risulta davvero poco accogliente. Nonostante le tariffe di volo siano basse, il fatto che la notte sia chiuso non migliora di certo il giudizio dei passeggeri.

Al 2° posto troviamo l’aeroporto di Hahn, a Francoforte. L’edificio ha davvero pochi posti a sedere e, nonostante i prezzi siano piuttosto ridotti rispetto a quelli dell’aeroporto ufficiale (che dista 11km) è un fattore che incide molto sul giudizio dei viaggiatori.

3° posto per Orio al Serio, l’aeroporto di Bergamo. L’edificio appare poco pulito, davvero malridotto e spesso non esattamente pulito. Anche qui sono assente il wi-fi pubblico e le prese elettriche, per non parlare dei pochi posti a sedere, quasi nulli.

Al 4° posto abbiamo l’aeroporto di Tegel, a Berlino. Anche qui il problema maggior è la mancanza di posti a sedere e le lunghissime file che i viaggiatori devono fare per riuscire ad imbarcarsi. Nemmeno i prezzi sembrano essere così graditi.

E ora tocca di nuovo al nostro Paese. Il 5° posto è infatti assegnato all’aeroporto di Ciampino (Roma) che è stato additato come freddo, chiassoso e troppo affollato.

Al 6° posto abbiamo il vecchio aeroporto di Barcellona, Girona. Anche in questo caso il problema continua ad essere la mancanza di posti a sedere per chi è in attesa di partire verso la destinazione scelta. Pare, inoltre, che manchi completamente di prese elettriche.

Stranamente rientra nella categoria anche l’aeroporto Orly di Parigi, che “guadagna” il settimo posto; nonostante l’ambiente non sia poi così sgradevole, le strutture risultano vecchie e poco pulite.

L’8° posto se lo aggiudica l’aeroporto Luton di Londra; il wi-fi risulta essere a pagamento e, nonostante la somma, la notte viene interrotto. Anche in questo caso viene segnalato che l’edificio a pochi posti a sedere per i viaggiatori in attesa della partenza.

L’aeroporto di Varsavia si becca il 9° posto; anche se le condizioni sono nettamente migliorate rispetto ad alcuni anni fa, il luogo ha ancora pochi posti a sedere e la cosa non risulta affatto gradevole. In compenso il wi-fi è gratuito e le prese elettriche sono state finalmente introdotte.

L’ultimo posto va infine all’aeroporto di Fiumicino, sito nella capitale italiana. Nonostante le condizioni del luogo siano migliorate rispetto allo scorso anno grazie anche all’introduzione di wi-fi libero e prese elettriche, c’è ancora qualcosa che lascia a desiderare. Tra queste ci sono gli scomodi sedili della hall e la poca pulizia dei locali.