Home Attualità

Incendio a bordo del traghetto passeggeri Norman Atlantic

972
traghetto in fiamme

Il traghetto battente bandiera italiana, con a bordo circa 400 persone, tra passeggeri e membri dell’equipaggio, era partito dal porto di Igoumenitsa della Grecia Nord occidentale e diretto ad Ancona, dove sarebbe dovuto arrivare alle ore 17:00 di oggi.

Le fiamme si sarebbero sviluppate nel garage, intorno alle 5.30 di questa mattina, per cause ancora sconosciute. Il traghetto si trovava al largo dell’isola greca di Corfù, a circa 22 chilometri da Valona, quando il comandante ha lanciato l’abbandono nave.

Immagine: Pixabay
Immagine: Pixabay

Le operazioni di soccorso sono difficili a causa delle pessime condizioni del tempo, mare forza 7 con 50 nodi di vento, e sono coordinate dalla Guardia Costiera di Bari, mentre il traghetto è gestito dall’operatore marchigiano Agenzia Archibugi, il quale riferisce che, oltre ai passeggeri a bordo ci sono 90 auto, 128 camion, 2 autobus e una moto. Alcuni passeggeri sono stati trasbordati sul traghetto Cruise Europa, che fa la spola tra la Grecia e Ancona e dovrebbe arrivare domani nel porto di Ancona, altri si sono lanciati in acqua per sfuggire alle fiamme, sembra ci sarebbero dei dispersi.

Tra i passeggeri ci sarebbero 22 italiani, 10 svizzeri, 54 turchi, 22 albanesi, 9 francesi, 7 bulgari, 2 inglesi, 18 tedeschi, 2 afgani, 1 rumeno, 2 russi, 1 croato, 2 iracheni, 3 belgi, 3 olandesi, 2 ucraini, 1 egiziano, 1 maltese e 1 macedone, mentre i 56 membri dell’equipaggio sono di varie nazionalità.

Il comandante della Capitaneria di porto ha comunicato che le fiamme sono sotto controllo, alcune persone a causa del mare molto mosso che ha impedito la loro evacuazione sarebbero ancora a bordo, tra essi sembra ci siano dei feriti.

Le operazioni di soccorso risultano ancora complicate dal maltempo, alcuni feriti stanno arrivando in Puglia a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera, tra cui bambini in ipotermia, probabilmente caduti in acqua, altri ad Otranto, tra questi due militari della Capitaneria rimasti feriti durante le operazioni di soccorso.

Il capitano della nave ha fatto sapere che il traghetto non corre il rischio di affondare, ma le operazioni di salvataggio che vanno avanti da circa 12 ore sono complicate e continueranno tutta la notte, finché tutte le persone non saranno portate in salvo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here