Home Cinema

Inferno, Tom Hanks e Ron Howard al terzo adattamento di Dan Brown

1578

Dopo Il Codice Da Vinci e Angeli e Demoni, si sapeva già da tempo della terza trasposizione da un romanzo di Dan Brown, Inferno, ispirato alla prima cantica della Commedia dantesca e in uscita nelle sale italiane il 13 ottobre 2016.

Confermato, com’era prevedibile, il protagonista: a vestire i panni di Robert Langdon sarà ancora una volta Tom Hanks. Ad affiancarlo ci saranno Felicity Jones (La teoria del tutto, per la quale è stata nominata agli Oscar come Miglior attrice non protagonista), Omar Sy, Irrfan Khan (Jurassic World) e Sidse Babett Knudsen. Regia affidata, come per gli altri due film, a Ron Howard; sceneggiatura di David Koepp, che già si era occupato di Angeli e Demoni.

Inferno sarà ambientato a Firenze e a Venezia e il risveglio iniziale di Langdon non sarà dei migliori, visto che il professore si ritroverà in preda a una forte amnesia, mentre un pazzo si diverte a uccidere ispirandosi alle pene dell’Inferno dantesco (idea tra l’altro non troppo originale, vista la somiglianza con Il circolo Dante, romanzo di Matthew Pearl). Di nuovo il professor Langdon dovrà vedersela con un’organizzazione segreta, il Consortium, dopo che già aveva affrontato gli Illuminati e la Massoneria.

All’annuncio del cast, Ron Howard si è mostrato assai entusiasta del progetto.

Per questo film, volevo Tom Hanks circondato da un cast internazionale di attori la cui energia sottolineerà il rischio mortale che corre Robert Langdon, l’alta posta in gioco che assume l’azione e la minaccia globale che sta tentando di prevenire. Felicity, Irrfan, Omar e Sidse si sono fatti conoscere qui in America oltre che nei loro paesi di origine, sono talenti fenomenali e non vediamo l’ora di iniziare.

Lo script è stato scritto da David Koepp, con la supervisione dello stesso Howard, il quale è anche coproduttore insieme a Brian Grazer. La Columbia Pictures ha scelto la primavera per iniziare le riprese, sfruttando per la pellicola anche Anna Culp, Bill Connor David Householter e lo stesso Dan Brown.

Ben prima di Inferno, però, Dan Brown aveva pubblicato un altro romanzo, Il simbolo perduto, in cui il protagonista era sempre Robert Langdon. Anche da questo si era pensato, circa quattro o cinque anni fa, di trarre un film, che sarebbe stato scritto da Dan Brown in persona, ma poi Sony ha optato per Inferno grazie alla location più suggestiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here