Home Salute

Inventata la crema per rimuovere i tatuaggi

2349
rimuovere i tatuaggi

Negli ultimi anni, la moda dei tatuaggi si è diffusa a macchia d’olio in tutto il mondo. Con l’incremento del numero di uomini e donne tatuati, è anche aumentato il numero di persone che si sono pentite di aver decorato la propria pelle con una scritta o con un disegno e che desiderano cancellarne ogni traccia.

Ad oggi, l’unico modo per rimuovere i tatuaggi è quello di ricorrere al laser, e in particolare al laser q-switched, che va a colpire i pigmenti colorati del tattoo, disintegrandoli, e non intacca le cellule intorno alla zona interessata. Questa tecnica, che deve essere effettuata all’interno di centri specializzati, è stata perfezionata negli anni e dà ottimi risultati, ma presenta anche qualche svantaggio: i tempi dell’operazione possono essere anche molto lunghi, visto che sono necessarie almeno 4 o 5 sedute e che tra una e l’altra debbano passare almeno 4 settimane, non è totalmente indolore ed è anche molto costosa – in media ogni appuntamento parte da un costo minimo di 150 euro -.

È per questa ragione che la notizia dell’invenzione di una crema in grado di rimuovere i tatuaggi appare particolarmente interessante e, sebbene il prodotto sia ancora in fase embrionale, potrebbe rappresentare, in un futuro, una rivoluzione per il mondo del tattoo.

L’ideatore della Bisphosphonate Liposomal Tattoo Removal, questo è il nome esatto della pomata, si chiama Alec Falkenham ed è un giovane ricercatore che lavora presso la canadese Dalhousie University di Halifax. Il principio attivo di questa crema agirebbe in modo tale da innescare un meccanismo naturale dell’organismo: con l’applicazione del prodotto, i macrofagi, ossia le cellule che hanno la funzione di espellere sostanze estranee dalla pelle e che sono state rese inattive dall’inchiostro del tattoo penetrato in esse, si riattivano e “traghettano” l’inchiostro del tatuaggio verso i linfonodi, che lo eliminano definitivamente.

Questo sistema porterebbe alla rimozione completa del tatuaggio – non si sa ancora esattamente dopo quante applicazioni – e, testato sulla pelle delle orecchie dei maiali, avrebbe già dato risultati molto soddisfacenti. La Bisphosphonate Liposomal Tattoo Removal è, tuttavia, ancora in fase sperimentale ed è troppo presto per prevedere quando inizierà ad essere prodotta e quando verrà lanciata sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here