Home Cinema

James Gunn licenziato dalla Disney per via di vecchi tweet offensivi

45

Un fulmine a ciel sereno ha colpito la soleggiante giornata del San Diego Comic-Con. I vertici della Disney hanno infatti annunciato di aver licenziato James Gunn, regista del franchise cinematografico de I Guardiani della Galassia, per via di alcuni tweet scritti tra il 2008 e il 2011. I messaggi erano stati cancellati dal suo profilo, ma sono venuti ugualmente a galla, segno che nell’era di Internet tutto viene prima o poi scoperto.

Alan Horn, presidente della major americana, ha così dichiarato in un comunicato stampa: “Gli atteggiamenti e le affermazioni offensive trovate sul feed Twitter di James Gunn sono indifendibili e in contrasto con i valori del nostro Studio. Non abbiamo potuto fare altro che interrompere immediatamente ogni rapporto lavorativo che avevamo con lui.” I messaggi in questione, che non vi riporteremo ma che potete trovare benissimo in rete, riguardano temi molto delicati come l’omofobia, pedofilia e battute satiriche sull’olocausto. Il regista si è prontamente scusato con tutti, ammettendo di essere ormai una persona cambiata e di ripudiare quanto scritto in passato, ma la frittata è stata fatta.

In un’epoca dominata dal politicamente corretto, presunto o tale che sia, era scontato che ci sarebbe stata una reazione del genere. Basti pensare a quanto accaduto con Roseanne, cancellata dopo i tweet razzisti della protagonista, o al dilagare del movimento #MeToo.

La diretta conseguenza di questa notizia shock riguarda ovviamente Guardiani della Galassia Vol. 3, di cui Gunn aveva condiviso una prima foto del copione ed il cui destino rimane ora in sospeso. Il film sarebbe dovuto uscire nel 2020 ma, senza un regista a tenerne le fila, non è improbabile un suo slittamento. Sui social in molti hanno espresso il desiderio di vedere Taika Waititi al posto di Gunn, ma la Disney e i Marvel Studios non hanno voluto rilasciare commenti ulteriori. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda a dir poco spiacevole e clamorosa.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here