Home Tech

Lego giganti di roccia: L’ultima follia di Elon Musk

93
lego giganti roccia

Il Lego è probabilmente uno dei giochi istruttivi più importanti e rinomati del mondo; i celebri mattoncini hanno firmato decine di generazioni di bambini e ragazzi, sviluppando la creatività, la fantasia e soprattutto la manualità pratica. Certamente uno come Elon Mask, da piccolo non può essersi sottratto al magico mondo dei mattoncini del colosso danese.

La mente e la volontà di colui che ha fondato Tesla, rivoluzionando il futuro dell’ automobile ibrida ed elettrica, non si limita al ricordo degli anni dedicati al gioco. Per Musk anche il futuro del gioco e dell’arte, deve e può essere ecosostenibile.

Da queste premesse, è possibile capire perché il prossimo prodotto in uscita dalla Boring Company, va molto aldilà delle categorie di merchandising promozionali. Così, messe da parte per un attimo, il mercato dell’auto elettrica e il progetto spaziale, Elon Musk ha messo in mano alla società rivolta ai progetti più estremi, come l’idea di un lanciafiamme, la realizzazione di una serie di mattoni, ispirata al celebre trade del gioco, interamente in pietra e rivolti all’edilizia del futuro.

Attraverso un semplice Twitter, il guru di Tesla ha spiegato la natura del progetto, una serie di blocchi modulari in roccia, chiamati “Lego giganti”, da utilizzare per costruire sculture ed edifici.

La Boring Company continua a promuovere progetti ambiziosi e bizzarri, con l’intento di divulgare un concetto bizzarro e provocatorio di merchandising aziendale, ma a differenza della trovata del lanciafiamme, lanciata pochi giorni prima, questo potrebbe rivelarsi un progetto ambizioso, ma comunque innovativo e pratico.

La  stessa roccia per realizzare i mattoni sarà estratta per la prima volta dagli scavi della stessa Boring Company, e non appena sarà rimossa dal terreno, potrà essere trattata e riutilizzata per la costruzione dei mattoncini giganti.

Il risultato lo si potrà intravedere nella realizzazione di abitazioni e palazzi di nuovissima generazione; durevoli, robuste e molto più ecologiche di tante altre tecnologie industriali che ancora determinano l’evoluzione delle grandi città.

I mattoncini saranno naturalmente modellati per risultare simili ai fratellini Lego: potranno essere agganciabili l’uno con l’altro per la realizzazione di nuove costruzioni, ma anche perché saranno incavati al loro interno, in modo da acquisire solidità e stabilità funzionale a costruire case talmente leggere da essere persino trasportati, senza costi eccessivi.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here