Home Cinema

L’isola dei cani, il nuovo film d’animazione di Wes Anderson

11
L'isola dei cani, il nuovo film d'animazione di Wes Anderson

Wesley Mortimer Wales, detto Wes, Anderson è un regista e sceneggiatore statunitense. Il suo ultimo lavoro è il film d’animazione in stop motion L’isola dei cani (Isle of dogs), presentato all’ultimo festival di Berlino e uscito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dallo scorso 23 marzo, mentre nelle sale italiane è arrivato ieri.

Non è solo un film di animazione ma un vero e proprio atto d’amore verso gli animali, in particolari i cani, e verso il cinema stesso.

L’idea alla base era quella di voler fare un film con dei cani come protagonisti in un’ambientazione giapponese e in un futuro non troppo lontano, precisamente nella città immaginaria di Megasaki nel 2037. La trama narra di un’inconvenienza: a causa del crescente numero di cane, il governo giapponese decide quindi di confinarli in un’isola discarica denominata per l’appunto l’Isola dei cani. Il ragazzino Atari Kobayashi legatissimo al suo cane Spots, decide di andare sull’isola dove incontra un branco di cani Capo, Rex, King Boss e Duke, che cercheranno di aiutarlo nella missione, proteggendolo dalle autorità che tentano di arrestato e di riportarlo indietro.

Le voci originali dei protagonisti sono degli incredibili: Bill MurrayEdward NortonBryan CranstonJeff GoldblumScarlett JohanssonTilda SwintonFrances McDormandLiev Schreiber e Yōko Ono.

Il tutto è reso incredibilmente bene attraverso le abilità del regista, permesse dall’animazione, come quello di “giocare” con la texture. Inoltre anche le musiche di Alexandre Desplat, che si snodano tra tamburi incalzanti e il fischio con cui Atari chiama i cani, contribuiscono alla qualità della pellicola.

L’isola dei cani è un film che affronta temi delicati e sarebbe adatto per essere fruito da persone di tutte le età, ma nonostante ciò a causa delle innumerevoli scene di violenza, negli Stati Uniti è stato vietato ai minori di 13 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here