“Ohi Maria, ti amo / Ohi Maria, ti voglio“: Recitava così, nel lontano 1994, il buon J-Ax, al secolo, la seconda metà della mela, degli Articolo 31; una formazione a metà strada tra il rap e il pop che ha segnato il modo di cantare e pensare di una generazione. Tra i grandi amori del duo e del rapper, c’è anche la marijuana.

Non si tratta ovviamente né di personaggi che inneggiano all’uso della droga, né dei classici stereotipi del rock, dalla vita travagliata e autodistruttiva, che tanto piace allo status quo della convenzione.

J Ax ha sempre portato avanti un linguaggio lineare, con  gli stilemi ai quali si è affiancato, senza dire nulla di più e nulla di meno, rispetto a quello che molti personaggi della cultura e dello spettacolo dicono da anni.

In questi anni il rapper si è esposto parecchio all’opinione pubblica, diventando uno dei portavoce più influenti nella battaglia sulla legalizzazione delle droghe leggere, contro un sistema politico, che troppo spesso tace o si mostra indifferente verso un sistema di potere che da sempre alimenta la criminalità organizzata.

La recente riforma di legge 242 del 2016 che autorizza, anche in Italia, la vendita e l’uso della cosiddetta “easy cannabis“, perché dotata di un contenuto di Thc, pari allo 0,6%, è stata l’occasione anche per J Ax di mettere in campo la propria vena imprenditoriale, oltre a quella artistica.

Nasce così “Maria Salvador”, la linea di marjiuana legale ispirata al suo precedente tormentone discografico, realizzata in collaborazione con Legal Weed, presentata in occasione dell’apertura del primo degli otto negozi dedicati alla cannabis light a Milano, lo scorso 14 aprile.

Mr. Nice è il nome del nuovo Growshop dove poter acquistare quella che secondo il rapper può essere definita; “la miglior ganja legale sul mercato italiano”. La spiegazione sta nell’attenta procedura sperimentale, con la quale i ragazzi di Legal Weed sono riusciti a trovare l’innesto giusto per creare un prodotto di altissima qualità, sia per il colore, l’odore, il sapore e soprattutto per l’equilibrio fra il livello di Cbd più alto e invece il Thc che non viola la norma di legge.

In questo modo è possibile avere una sostanza per divertirsi, assolutamente innocua , che non produce effetti psicotropi, ma garantisce invece un effetto salutare e rilassante, da contrapporre all’alcol e al tabacco, che anche secondo J Ax, pur essendo legali, sono tra le principali cause di morte tra i giovani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here