Home Attualità

Marinaleda, luogo dove la crisi non esiste

976

Quando si parla di Paesi senza crisi, ci si riferisce a zone in cui la crisi economica e finanziaria non ha causato gli stessi problemi che si possono vedere oggi in Grecia, in Spagna e anche in Italia. Solitamente ci si riferisce alla Germania, ma anche alla Francia e ai Paesi del Nord Europa, dove gli effetti sono stati veramente leggeri.

Ma non tutti sanno che c’è veramente una città dove la crisi non ha creato alcun danno, e si trova proprio in Spagna, uno dei Paesi dell’Eurozona maggiormente colpiti.

Marinaleda è una piccola cittadina di circa tremila persone che dista un centinaio di chilometri da Siviglia. Qui, la giunta comunale ha trovato la soluzione per eliminare la crisi economica, definitivamente. Come è possibile questo? Sommando assieme il lavoro agricolo e la cooperazione. Tutti gli abitanti della cittadina fanno parte di una cooperativa chiamata Humar, la quale si dedica appunto alla coltivazione della terra.

Da questo immenso orto, curato da tutti i cittadini, nascono tonnellate di ortaggi e frutti ogni anno, i quali garantiscono non solo la sussistenza del paese ma anche l’esportazione internazionale dei prodotti.

Ma una vita dignitosa e senza pensieri non è data solamente dalla coltivazione dei terreni, ma anche dal fatto che il salario è identico per tutti, pari a 47 euro al giorno. Inoltre, il Governo dell’Andalusia cede dei prestiti al Comune della città senza interessi, e la quota da ritornare al Governo è stabilita durante un’apposita assemblea in cui a decidere sono i cittadini stessi. La disoccupazione è pari a zero, così come la criminalità, il che porta all’eliminazione della Polizia. Con soli 3 euro si può utilizzare la piscina comunale, l’asilo costa 12 euro al mese e la gli spazi di dominio pubblico sono curati dagli abitanti.

Arrivando a Marinaleda, non si trovano grandi palazzi, grattacieli pieni di uffici e banche, ma distese di campi coltivati, di uliveti e qualsiasi albero da frutti. Le strade sono dedicate a grandi personaggi del passato che appoggiavano il socialismo, e in ogni via si può respirare un senso di fraternità e collaborazione reciproca.

Marinaleda – un’utopia verso la pace” è lo slogan della città, che capeggia anche sulla bandiera, assieme a una colomba bianca. Qui non c’è la paura di non arrivare a fine mese, di non avere abbastanza soldi per pagare le bollette o le tasse. Qui non si rischia di vedersi i beni confiscati, ma anche perché qui ci si accontenta, sfruttando al meglio quello si ha.