Miami ingaggia l’ex ala dei Chicago Bulls per coprire il buco lasciato dalla partenza di Lebron James. Contratto biennale da 20 milioni di dollari con player-option per la seconda stagione. L’arrivo di Luol Deng completa quasi un roster ridimensionato dall’addio del numero 6.

Incassato l’addio di Lebron James Miami non ha perso tempo cercando di formare un roster che rimanga tra i più competitivi nella Eastern Conference e pensando anche al futuro sottoscrivendo (ad eccezione di Chris Bosh) contratti di durata biennale. Dopo gli arrivi di Josh McRoberts e Danny Granger gli Heat hanno piazzato il colpo Luol Deng. L’ex ala di Chicago ha sottoscritto un contratto biennale da 20 milioni di dollari con una player-option per la seconda stagione. Incassato il sì di Deng e il rinnovo di Mario Chalmers e Chris Andersen Miami dovrà solo puntellare la panchina (infoltendola magari con le ri-firme di Gregg Oden e James Jones) per completare un roster che avrà in Chris Bosh e Dwyane Wade i leader di una squadra che tenterà di far dimenticare ai propri supporters l’addio del “Prescelto”. Ovviamente non sarà per la prossima stagione un team pronto a lottare per il titolo, ma complice la mediocrità ad Est Miami potrà dire la sua malgrado la partenza del più forte giocatore al mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here