new york

Si chiamava Jay Johnson ed era la più anziana atleta ad aver mai completato la maratona di New York. Se n’è andata facendo quello che più amava nella vita: correre. Docente di educazione fisica in pensione, aveva 86 anni e in passato aveva partecipato alla gara già 25 volte.

Quest’edizione però è stata l’ultima per lei. Era caduta all’altezza del 20° km battendo la testa ma, imperterrita, aveva voluto proseguire la sua corsa contro il parere dei medici. Il giorno dopo, poche ore prima di morire aveva anche partecipato al Today Show, lo storico programma pomeridiano della Nbc. Subito dopo lo show aveva iniziato ad accusare i primi segni di debolezza. Joy Johnson è morta nel sonno, riferisce la sorella che l’aveva accompagnata a New York: si è sdraiata a letto nella sua camera all’Hotel Roosevelt di Manhattan e non si è mai più risvegliata.

Il suo miglior tempo lo aveva registrato nella maratona del 1999: 3 ore, 55 minuti e 30 secondi. L’età l’aveva rallentata ma non aveva di certo intaccato il suo entusiasmo.

“Quando ho oltrepassato la linea finale a Central Park, ho realizzato che quello era ciò che avrei voluto fare per il resto della mia vita” aveva detto durante un’intervista nel 2011. E se n’è andata proprio così, ancora una volta, correndo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here