Home Basket

Nba: Indiana vola con Paul George, male Lebron James

323

Indiana con un super Paul George vince gara 5 accorciando le distanze dai Miami Heat traditi da un Lebron James semplicemente irriconoscibile. Tutto rimandato a venerdì quindi, quando in casa i campioni in carica avranno un’altra chance di centrare la loro quarta finale consecutiva anche se con questi Pacers tutto è possibile.

Miami Heat – Indiana Pacers (serie 2-3)
Risultato finale: 90-93
Heat: Bosh 20 pts, Bosh 10 reb, Wade 7 ast.
Pacers: George 37 pts, Hibbert 13 reb, Stephenson 5 ast.

Nonostante un Lebron James (7 punti, 2 rimbalzi e 4 assist) che commette 3 falli nel giro di 11 minuti Miami riesce a difendere con aggressività facendo male a Indiana con i tiri dall’arco (48,4% dall’arco) e chiudendo il primo tempo davanti 42-33. Ma è dopo la pausa che gli ospiti si svegliano stampando un parziale di 16-2 chiuso da Lance Stephenson (12 punti, 5 rimbalzi e 5 assist) con un canestro che vale il 57-52 per Indiana con il cronometro che segna 2’15” alla fine del terzo quarto. A questo punto sale in cattedra Paul George (37 punti 6 rimbalzi e 6 recuperi) che segna 21 dei suoi 37 punti totali nell’ultimo periodo, rispondendo colpo su colpo ai tentativi di sorpasso dei padroni di casa. Nei secondi finali Miami ha nelle mani di Chris Bosh il tiro della vittoria ma il lungo degli Heat non trova il canestro rimandando tutto a gara 6.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here