Home Basket

Nba: Miami spazza via San Antonio, 12 per Belinelli

258

Miami domina il match che lo scorso Giugno decideva le finali 2013 dei playoff con una impeccabile prestazione di Chris Bosh e la solita tripla doppia sfiorata da Lebron James. San Antonio paga le numerose assenze (Leonard, Splitter e Green) e una serata incolore da parte di Manu Ginobili.

San Antonio Spurs – Miami Heat
Risultato finale:101-113
Spurs: Duncan 23 pts, Baynes 6 reb, Parker 7 ast.
Heat: Bosh 24 pts, James 7 reb, Chalmers 7 ast.

Parte a razzo Miami con una buona circolazione di palla, e coach Popovich è costretto a chiamare time-out dopo solo due minuti. Le difese sono molto preoccupate dei tiratori esterni favorendo le penetrazioni di Mario Chalmers da una parte e di Tony Parker dall’altra. Percentuali al tiro alte per tutte e due le squadre che finiscono il primo quarto sul punteggio di 34-26 per i padroni di casa dei Miami Heat. San Antonio nonostante le assenze riesce a stare in partita salendo d’intensità in difesa, cosi si va negli spogliatoi sul 58-50 per Miami, con Chris Bosh e Lebron James migliori marcatori per i campioni in carica con 12 punti mentre dall’altra parte Tim Duncan è il migliore dei suoi con 17 punti. Nel terzo periodo Bosh continua a far male dalla media distanza e Miami scappa toccando anche il +27, gli Spurs con gli uomini contati e la mano fredda al tiro di Ginobili (chiuderà con 1/7 dal campo) non riescono a rimontare e l’ultimo periodo si trasforma in un “garbage time” utile solo alle riserve per mettersi in mostra, Miami ottiene una vittoria schiacciante contro i vice-campioni di San Antonio centrando la terza vittoria consecutiva. 12 punti con 3 rimbalzi e 3 assist in 31′ per Marco Belinelli che bene si è comportato anche nella propria metà-campo contro clienti scomodi come James e Wade.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here