CONDIVIDI

San Antonio spazza via Oklahoma nel primo match della finale di Western Conference. Complice la pesante assenza di Serge Ibaka i Thunder non sono riusciti ad arginare lo strapotere dei padroni di casa guidati dal trio Duncan-Parker-Ginobili che con questa vittoria nei playoff (110 come trio) raggiungono in testa alla classifica di tutti i tempi i campioni dei Lakers Johnson, Abdul-Jabbar e Cooper.

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs (serie 0-1)
Risultato finale: 105-122
Thunder: Durant 28 pts, Durant 9 reb, Westbrook 7 ast.
Spurs: Duncan 27 pts, Splitter 8 reb, Parker 12 ast.

I padroni di casa partono alla grande con Duncan (27 punti, 7 rimbalzi e 3 assist), che fa il bello e il cattivo tempo sotto il canestro dei Thunder lasciato sguarnito dall’assenza di Ibaka, chiudendo il primo tempo con un confortante 63-48 con il 61,7% dal campo. Oklahoma non ci sta e reagisce con Russell Westbrook (25 punti, 5 rimbalzi e 7 assist), fino a quel momento assolutamente fuori partita, riuscendo a rimontare e a mettersi davanti con un canestro di Durant a 4′ dalla fine. San Antonio però spinta anche dal fattore campo non si demoralizza anzi stampa un parziale di 15-4 che chiude definitivamente il match. Belinelli entrato nel secondo quarto diventa il primo italiano nella storia a giocare una finale di Conference chiudendo la sua partita con 5 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in poco più di 15 minuti.