CONDIVIDI

San Antonio si prende gara uno col solito Tim Duncan a trascinare la squadra texana in un match influenzato dal guasto dell’aria condizionata dell’AT&T Center. Crampi negli ultimi minuti per Lebron James che riesce comunque a mettere a segno 25 punti. Bene Marco Belinelli primo italiano a disputare le finals Nba.

Miami Heat – San Antonio Spurs (serie 0-1)
Risultato finale: 95-110
Heat: James 25 pts, Bosh 9 reb, Cole 5 ast.
Spurs: Duncan 21 pts, Duncan 10 reb, Ginobili 11 ast.

Partita bella fin dai primi minuti dove gli attacchi delle due squadre spingono tantissimo soprattutto dalle zone perimetrali. San Antonio grazie a le giocate di Manu Ginobili (16 punti, 5 rimbalzi e 11 assist) e Tim Duncan (21 punti, 10 rimbalzi e 3 assist) va al riposo sul 54-49 in match decisamente equilibrato. Dopo l’intervallo i padroni di casa stampano un parziale che li porta a +9 ma ancora una volta Miami torna sotto con Dwyane Wade (19 punti, 3 rimbalzi e 2 assist) e facilitata dalle troppe palle perse dei texani gli Heat passano in vantaggio 69-75. Nell’ultimo quarto regna ancora l’equilibrio spezzato solo dagli 11 punti in tre minuti di Denny Green che permettono a San Antonio, complice un Lebron James (25 punti, 6 rimbalzi e 3 assist) fuori dai giochi per i crampi, di portarsi sull’1-0. Ottimo Marco Belinelli che entrato nel secondo quarto mette a referto 9 punti, 2 rimbalzi e 1 assist in 18′ mostrandosi a suo agio sul palcoscenico più importante delle finals Nba.