Home Cinema

New Mutants, più del 50% del film potrebbe essere rigirato

60

Il rinvio di sei mesi della data di uscita di New Mutants, dal 22 febbraio 2019 posticipato al 2 agosto dello stesso anno, potrebbe essere una conseguenza delle divergenze tra Fox e Josh Boone, il regista e sceneggiatore statunitense.

Anche un’altra produzione dalla 20th Century Fox, X-Men: Dark Phoenix, subirà un simile rinvio: da novembre 2018 uscirà a febbraio dell’anno dopo. Ma stando a quanto circola sul web, la produzione di X-Men: Dark Phoenix avrebbe avuto delle semplici difficoltà nel programmare i propri reshoot a causa delle celebrità presenti nel cast.

Mentre la ragione dello spostamento di New Mutants potrebbe essere molto più seria, il film è già stato mostrato al pubblico durante i soliti test screening e il riscontro è stato tutt’altro che negativo, ma pare che i piani della major vorrebbero che l’avventura risulti ancora più horror e spaventosa.

Il regista avrebbe già consegnato una versione finita del film, ma essa pare non abbia soddisfatto in pieno i vertici di Fox, i quali vogliono puntare maggiormente su un’identità e su un’atmosfera ancora più paurosa e tetra.

Secondo numerose voci, nei prossimi mesi oltre il 50% del film potrebbe essere addirittura rigirato e con l’introduzione anche di nuovi personaggi, il lavoro potrebbe essere più duraturo e impegnativo.

Tutto ciò giustificherebbe lo slittamento dell’uscita del film.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here