CONDIVIDI

Già campione di incassi negli USA (800 milioni di dollari), il nuovo divertente lungometraggio della Illumination Entertainment Pets – Vita da animali, diretto dal regista Chris Renaud e prodotto da Chris Meledandri, autori di “Cattivissimo Me”, “Cattivissimo Me 2” e “Minions”, nasce da una semplice curiosità: “Cosa fanno i nostri amici a quattro zampe quando rimangono soli a casa?”

Pets – Vita da animali racconta le vicende di Max, un Fox terrier che vive felice e tranquillo con la sua padrona Katie in un appartamento a New York, attorniato dai suoi amici, vicini di casa, Cloe, un gatto sempre affamato, Gidget una graziosa e vanitosa cagnolina, Buddy un cane bassotto, Snowball coniglietto tuttofare e un uccellino appassionato di videogiochi. Ma ecco che improvvisamente la comoda vita di Max viene sconvolta dall’arrivo di Duke, un grosso e peloso cane che Katie ha voluto salvare dal canile, e col quale dovrà condividere l’affetto della sua padrona e i suoi spazi personali.

Fin dal primo giorno tra i due cani nascono tensioni e rivalità, e Max fa di tutto per liberarsi del nuovo ospite, ma inizieranno a collaborare solo dopo essersi perduti tra i pericolosi quartieri di New York, lontani da casa, in mezzo ad animali aggressivi, guidati da Nevosetto, un coniglietto sociopatico, desideroso di vendicarsi degli “umani” che li hanno abbandonati. Varie sono le avventure ed i pericoli che Max e Duke dovranno affrontare, ma grazie all’aiuto della coraggiosa e innamorata (di Max) Gidget e degli altri amici vicini di casa riusciranno a tornare dalla loro affezionata padroncina non più da rivali ma da buoni amici.

Dal film è stato tratto il videogioco per smartphone e tablet, “The Secret Life of Pets: Unleasched, in Italia Pets: sguinzagliati, un puzzle simile a Candy Crush.

Il film è molto divertente, colmo di allegria e dolcezza, e invia importanti messaggi, come quello dell’abbandono degli animali, del valore dell’amicizia e della necessità di rimanere uniti nel momento del bisogno.