CONDIVIDI

È possibile potenziare il cervello? Esistono dei segreti per migliorare le prestazioni della nostra mente? Nel suo ultimo libro intitolato The Brain’s Way of Healing: Stories of Remarkable Recoveries and Discoveries, lo psichiatra Norman Doidge indica cinque semplici trucchi che possono essere messi in pratica quotidianamente e che avrebbero la capacità di incrementare le performance cerebrali e mantenere allenato e in salute il nostro cervello. Vediamo quali sono.

Il primo segreto consiste nello svolgere regolarmente dell’attività fisica. Affaticarsi troppo con sport aerobici e particolarmente stancanti non è necessario: basta anche una camminata di 3 chilometri al giorno o un giro in bicicletta di 10 chilometri per ridurre del 60% il rischio di demenza.

Il secondo “trucchetto” di Doidge riguarda l’apprendimento di una nuova danza, o di una nuova lingua, o imparare a suonare uno strumento musicale. Queste attività, infatti, sono complesse e tengono impegnate alcune zone del cervello che si chiamano nuclei basali; è sufficiente dedicare a questi hobbies un’ora al giorno affinché il cervello riceva nuovi stimoli e si creino nuove connessioni al suo interno.

Il terzo segreto per potenziare il cervello consiste nel tenerlo in continuo allenamento attraverso esercizi cerebrali che richiedano concentrazione ed impegno, come ad esempio gli esercizi di training cognitivo BrainHQ, che mirano alla stimolazione dei principali sensi, la vista e l’udito, e alle modalità con le quali vengono immagazzinate le informazioni acquisite con essi.

Il quarto consiglio potrebbe suonare alquanto strano, poichè riguarda l’ascolto della propria voce. Concentrarsi sul modo in cui si parla e sul suono della propria voce sviluppa una nuova capacità, ossia quella di gestire le proprie frequenze vocali per affinare il proprio modo di parlare e di comunicare con gli altri.

Infine, per potenziare il cervello, è importante ascoltare le richieste e i bisogni del proprio corpo. Il sonno è fondamentale per la formazione di nuove connessioni neuronali e il rinnovo delle cellule cerebrali: ecco perchè occorre assecondare i ritmi del proprio fisico e concedersi un lungo sonno ristoratore quando percepiamo abbia bisogno di riposo.

Secondo Norman Doidge, questi 5 semplici accorgimenti possono davvero incrementare le nostre prestazioni cerebrali e permetterci di sfruttare a pieno il potenziale della nostra mente. Tutto ciò sarebbe possibile perchè il nostro sistema nervoso è neuroplastico, cioè capace di modificarsi morfologicamente e funzionalmente in seguito ad eventi fisiologici o patologici o in risposta a stimoli ambientali.