Home Tech

Quante cose si potrebbero fare con l’ingaggio di Ronaldo?

47

Con i soldi dell’ingaggio di Cristiano Ronaldo.
Certo che questi mondiali di russia 2018 non sono stati ampiamente seguiti in Italia, che dopo 60 anni è stata esclusa a priori dalle protagoniste. Ma tutto questo non è certo servito a sminuire la passione o il fanatismo scambiato per passione del volgo italico.
La notizia che assorbe la totale attenzione del mondo del pallone nostrano è sicuramente l’acquisto, da parte della Juventus del campione Cristiano Ronaldo, per un contratto esorbitante e una cifra spaventosa: 357 milioni di euro al Real Madrid e un contratto di 4 anni di 30 milioni annui.

Una lunghissima trattativa che la duplice funzione di sollevare un mare di polemiche, quando si parla della squadra più contestata d’Italia e della pubblicità enorme che la società ne avrebbe ricavato. E mentre le tifoserie rivali si storcevano le dita e la bocca, augurando le maledizioni peggiori ai bianconeri, gli operai della F.C.A. di Melfi protestano per le spese eccessive di un’ impero che investe un mare di soldi per un solo uomo, mentre chiede continuamente sacrifici alla classe lavoratrice.

Ma c’è anche chi ha fatto un rapido e semplice elenco di alcune grandi iniziative che avrebbero avuto un costo anche minore del giocatore portoghese, ma di cui avrebbero potuto godere in tanti. Per esempio la rivista Wired, con una buona dose di realismo e sarcasmo, ha provato a immaginare alcune imprese hi-tech e strutture possibili a tali cifre.

Per prima cosa sarebbe possibile, regalare un tablet a tutti i giovani studenti italiani, includendo sia le scuole elementari, sia le medie, per un totale complessivo di 4 milioni di studenti.

Dal momento che un televisore con tecnologia oled da 60 pollici si aggira sui 1000 euro di euro, sarebbe possibile superare abbondantemente una quota 4mila schermi per lo Juventus Stadium di Torino. Probabilmente l’idea più stupida, ma pur sempre possibile.

La costruzione dell’ hyperloop: Secondo le stime il costo dei treni supersonici a levitazione magnetica, si aggira al mezzo miliardo di euro, ma si potrebbe già costruire un tunnel adeguatamente lungo da avere un’utilità pratica nel trasporto passeggeri.

Una delle idee più eco-compatibili sarebbe la possibilità di coprire una superficie di 2 milioni di metri quadrati con i pannelli fotovoltaici, grazie ad un impianto pari a 180mila kW di potenza, ossia 180 megawatt.

Si potrebbe dare un finanziamento serio a molti ricercatori, impegnati nella ricerca e nella lotta ai tumori, oppure dare un visore per la realtà virtuale alla totalità della tifoseria juventina. Ancora sarebbe possibile installare circa 7mila chilometri di fibra; costruire quasi 10 musei della scienza e della tecnologia, portando l’Italia in una posizione di vantaggio competitivo nel campo dell’alfabetizzazione scientifica.

La cosa non importa né ai tifosi con la maglietta già pronta, né ai detrattori, che si spingono oltre il loro apice post-rivoluzionario, solo quando si parla di calcio. Se Ronaldo è un grande filantropo, come spesso si dice, probabilmente qualcosa in gran segreto la farà, ma resta il fatto che è inutile lamentarsi del mondo del pallone, quando si ha il pacchetto premium a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here