Home Tech

Quanto le Fake News influiscono sulla nostra vita

55

Dalla Brexit alla vittoria di Donald Trump allo scandalo Cambridge Analytica, vi è un solo filo di Arianna che lega la storia e la politica dell’ultimo anno e mezzo; questo filo è il ruolo giocato dalle fake news. Un fenomeno che è finito col diventare un costume, perché parte dall’informazione e disinformazione globale e quotidiana, avvalendosi della scarsa attenzione del pubblico verso la comprensione delle notizie. Se tutto ciò possa aver avuto un ruolo decisionale nell’elezione di colui che è il presidente degli Stati Uniti più fuori dagli schemi della storia, sarà argomento di dibattito per molto tempo ancora.

Uno studio recentemente sottoposto a un campione di elettori americani, somministrando loro, una serie di notizie attendibili e di bufale, chiedendo loro quali di queste, all’epoca le avessero ritenute vere.

E’ emerso un quadro abbastanza delineato della situazione: nel caso di notizie da prima pagina ritenute attendibili, il 70% del campione ricordava di averle viste, mntre il 60%  le aveva ritenute attendibili. Solo un 15% ricorda di aver visto notizie false, mentre l’8% ha dichiarato di averci creduto.

Da questo quadro emerge come l’impatto delle fake news su una vicenda internazionale come le elezioni, potrebbe essere stato molto inferiore a quanto si pensava.

Ma esistono anche altri studi che rivelano una tendenza differente; alcuni si concentrano sul parametro della disinformazione. Uno studio in particolare, condotto dalla Ohio State University, avrebbe confermato quanto il fattore della disinformazione potrebbe aver aiutato, nel caso delle elezioni presidenziali USA, la vittoria di Donald Trump alla Casa Bianca.

E’ evidente come in questo caso, è possibile fare n’analisi della realtà attuale: una realtà dove le masse rimaste sempre più sole, hanno dimenticato o volutamente ignorato l’importanza di conoscere o farsi un proprio bagaglio di consapevolezza e informazione, così da avere un modello di confronto. E’ la mancanza o incapacità di confronto e dialogo ad aver favorito la crescita del fenomeno fake news, il quale è inevitabilmente legato ai social network, ma soprattutto alla volontà delle persone di approfondire le stesse cose sulle quali pongono attenzione, adattandosi a sostenere, veicolare e condividere le informazioni più congeniali al loro pensiero, facendo muro contro chi ha un’opinione diversa dalla propria. Il contributo personale e quotidiano di chi passa molto tempo su Internet è di non fermarsi al titolo provocatorio o accattivante, perché il mondo rischia di essere governato dalle “bufale”.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here