Home Cinema

Rai: presentato il palinsesto autunnale, tra conferme e novità

58
Rai: presentato il palinsesto autunnale

La Rai ha presentato ufficialmente il palinsesto per il prossimo autunno. La sede di via Mecenate a Milano, si è riempita ieri,  27 giugno, di artisti, conduttori, direttori e stampa, tutti convocati per assistere alla presentazione del nuovo cartellone della tv di Stato.

Molte le conferme relative alla prossima stagione televisiva, assieme a diverse novità: una fra le più attese si conferma la diretta della Champions League. La volontà di continuare a mantenere le linee guida di stampo generalista, volte all’intrattenimento per famiglie, va sempre più in sintonia con una vasta offerta di programmi e serie tv di grande qualità e originalità; secondo un connubio preciso di tradizione e innovazione.

Ecco alcune delle anticipazioni divise per canali.

Si parte da Rai Uno: la rete ammiraglia si assicura una grande copertura mediatica, garantita dai programmi d’intrattenimento diurno, ma soprattutto con l’approdo della Champions League, con diversi programmi dedicati pre e post partita, faranno da satellite all’offerta esclusiva della Tim Cup e della Nazionale. Vi è ovviamente l’arrivo di grandi co-produzioni cinematografiche e televisive internazionali, che hanno dimostrato di saper conquistare i giovani, grazie alla qualità narrativa e strutturale del prodotto, unita ad una forte azione dinamica. Fra queste arrivano novità come, L’amica Geniale, Medici: Lorenzo il Magnifico, Il nome della rosa. Confermate le grandi novità di quest’ultimo anno tra cui: I Bastardi di Pizzo Falcone, e Il paradiso delle signore in versione daily,  prima de “La vita in diretta”.

“Il futuro è già in programma”; questo il leitmotiv della rete espresso dal direttore generale Mario Orfeo, sottolineando i risultati positivi raggiunti nel 2017, compreso il grande successo di pubblico raggiunto con Sanremo e Montalbano.

Confermati anche i tradizionali show di prima serata, tra cui “Tale e quale show”, condotto consuetudinariamente da Carlo Conti, Fabio Fazio con il suo “Che tempo che fa” e lo storico “Porta a Porta” di Bruno Vespa. In questo settore sembra tutto quanto istituzionalmente immutato, se non fosse per il ritorno di Portobello; lo storico programma ideato e condotto dall’indimenticato  Enzo Tortora e che vedrà il ritorno in prima serata di Antonella Clerici.

La stessa conduttrice lascerà  il timone de “La prova del cuoco” a Elisa Isoardi.

Il pomeriggio sarà invece aperto come sempre da Caterina Balivo, che sarà padrona di casa del salotto di “Vieni da me”; rivisitazione all’ italiana di The Ellen Degeneres Show. La fascia serale  sarà anticipata da “La vita in diretta” con Francesca Fialdini, Tibero Timperi, mentre L’eredità, vedrà il ritorno di Flavio Insinna.

Non può mancare il divulgatore scientifico e culturale più amato degli ultimi anni, Alberto Angela, che dopo 18 anni lascia RaiTre per approdare sul primo canale con Ulisse.

Mara Venier tornerà a condurre Domenica In, mentre Marco Liorni e Cristina Parodi saranno a capo di due nuovi formati: Italia sì e La prima volta, che racconta la prima volta di persone comuni e celebrità.

Per RaiDue l’intenzione è di potenziare l’immagine del brand, attraverso un’offerta “ricca e diversificata”. Torna Licia Colò con un nuovo show in prima serata, dal titolo “Niagara; quando la natura fa spettacolo”, Giovanni Mucciaccia con ” Alla scoperta delle città”, Sereno Variabile, Signori del vino e Frigo, dedicato all‘educazione alimentare.

Grande attesa per il ritorno di Pechino Express che approderà in Africa, dopo la fine delle diatribe isteriche della sedicente Aron Noel (Alias Eleonora Brigliadori): altre novità saranno gli show: Apri e vinci con Costantino Della Gherardesca, e La battaglia degli chef. In quota fiction mantiene saldo la posizione Rocco Schiavone, seguita da L’ispettore Coliandro, La porta Rossa e l’esordio della serie Netflix, Suburra.

La stagione di RaiTre sarà all’insegna della continuità e della stabilità, con la conferma di una serie di prodotti testati nella passata stagione: Lessico Familiare, Non ho l’età, Prima dell’alba, Commissari e ben 12 nuovi titoli.

Tra i programmi di divulgazione ritorna “Il borgo dei borghi“, condotto da Camila Raznovich e “Città segrete”; ossia una serie di biografie delle capitali più simboliche dell’Europa, condotto da Corrado Augias. Lucia Annunziata affianca al ciclo di “in 1/2 ora in più, un nuovo formato che ci condurrà dentro le questioni italiane e internazionali, dal titolo, Scenari.

Tra le fiction c’è grossa attesa per la prima stagione de I topi, scritta diretta e interpretata da Antonio Albanese, racconto in chiave comica e surreale delle vicende di una famiglia mafiosa, rintanata in un bunker, alla prese con un’apparente quotidianità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here