Renato Zero
Renato Zero
Renato Zero – Immagine Facebook

Si chiama “Zero” e apre i battenti proprio oggi 18 dicembre. Fino al prossimo 22 marzo gli spazi della Pelanda a Roma ospitano una mostra dedicata alla carriera di Renato Zero,  sei sale che ripercorrono la carriera di questo incredibile artista romano attraverso costumi, immagini, cimeli originali e documenti, una gioia per gli occhi di tutti i “sorcini” e gli appassionati del genere.

Uno dei “figli” della capitale più amati e seguiti in assoluto, un’esposizione unica, ideata e realizzata da Simone Veneziano e prodotta da Tattica, un omaggio ineguagliabile al “Re dei Sorcini”, uno dei cantanti più originali che l’Italia abbia mai avuto, con le sue provocazioni, i suoi testi profondi e le sue mille trasformazioni.

Quarant’anni di storia dell’Italia attraverso le sue canzoni, le sue parole, un artista coraggioso che ha affrontando prima di tutti a volte temi difficili come la droga o l’identità di genere, con il suo stile unico e inconfondibile.

Nella mostra è presente inoltre un’importante galleria fotografica che ripercorre la “trasformazione” di Renato, un percorso imperdibile visibile fino alla prossima primavera del 2015. Una boccata di aria fresca per la stessa città di Roma che sappiamo non vivere un momento d’oro dal punto di vista mediatico e politico.

L’esposizione è stata definita un viaggio del tempo e del cuore, accompagnato dalle canzoni di Renato Zero quale artista irripetibile, testimone insieme a noi del tempo che passa e che muta le cose. E’ già inoltre disponibile un meraviglio libro che racchiude tutto il viaggio della carriera di Renato e che include inoltre materiale inedito.

“Zero” sarà accessibile e visitabile dal martedì fino alla domenica nell’orario che va dalle 16.00 alle 22.00, per maggiori informazioni sulla mostra, sui biglietti d’ingresso e sullo speciale volume dedicato all’esposizione visitate il sito www.renatozero.com

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here