Home Serie Tv

Ringworld, le novità sulla nuova serie tv di Amazon

68

In un panorama televisivo in continua crescita ed espansione, tutte le mayor coinvolte lavorano per puntare sulla diversità e sull’originalità dei contenuti offerti e accaparrarsi, così, segmenti diversificati di pubblico.

Amazon continua, al pari di Netflix, nella realizzazione di serie tv nuove: una di queste è Ringworld, tratta dal romanzo I Burattinai appartenente al Ciclo dello Spazio Conosciuto (insieme di opere letterarie composto da sei romanzi, tre antologie e alcuni racconti) di Larry Niven, autore di fantascienza statunitense.

Il nuovo progetto è realizzato dagli Amazon Studios in collaborazione con MGM, la storica compagnia privata di cineproduzione statunitense.

Basandosi sul romanzo di fantascienza di Larry Niven, la storia portata sullo schermo dovrebbe basarsi sulla vicenda di Louis Gridley Wu, un uomo annoiatissimo che si ritrova a festeggiare il suo 200° compleanno nella Terra del futuro, un posto tecnologicamente avanzato rispetto al mondo che noi conosciamo e abitiamo. Grazie ai progressi della scienza e della medicina sono stati inventati farmaci che rallentano l’invecchiamento e così l’uomo, nonostante i suoi 200 anni, si trova ancora in buone condizioni fisiche. Un giorno viene coinvolto da alcuni alieni in un viaggio alla scoperta del mondo anello o meglio Ringworld (da cui prende il nome la serie tv).

Gli alieni sono: il burattinaio di Pierson Nessus, una specie aliena tecnologicamente molto avanzata; Speaker-agli-Animali lo Kzinti, una esemplare appartenente ad un’aggressiva specie predatrice dai tratti felini con la quale gli uomini avevano già combattuto diverse guerre e la giovane donna Teela Brown, l’unica umana tra di loro.

Non appena la serie televisiva Ringworld sarà ultimata, tutti gli episodi saranno disponibili in streaming sulla piattaforma Amazon Prime Video. Per il momento Amazon non ha ancora annunciato una data ufficiale in cui la serie verrà rilasciata, ma si prevede comunque che non sarà pubblicata prima della metà del 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here