CONDIVIDI
Cadavere in Arno a Pisa, è di sedicenne scomparsa
Immagine: Facebook

Sono sempre più i casi che vedono giovani ragazzi scomparire nel nulla, senza lasciare più alcuna notizia di sé spezzando intere famiglie nella più bieca delle disperazioni. Negli ultimi giorni è toccato a Martina De Giacco, 16enne di Pontendera che, nel bel mezzo della notte, ha semplicemente scavalcato il cancello e se n’è andata, senza lasciare alcuna traccia di sé.

In pigiama e senza soldi, aveva con sé solamente il telefonino, risultato sempre spento. La ragazza aveva passato il pomeriggio in casa con la sua migliore amica, guardando un film. Quando quest’ultima, poco prima di cena, se ne è andata, nulla lasciava presagire ciò che poi è avvenuto.

Martina non ha lasciato un biglietto né avvertito nessuno della sua intenzione di fuggire; poco prima di sparire ha lasciato un messaggio su Facebook che apparentemente sembrava non avere alcun senso: “C’è tempo fino a stasera, woo, fino a stasera e basta. No, ‘sta cosa ha un senso, non ho bevuto né niente. E comunque domani si vedranno le differenze”.

Ieri, dopo 9 giorni di ricerche, le stesse sono state interrotte; secondo la protezione civile non avrebbe avuto alcun senso continuare ad indagare a vuoto, senza avere un’idea anche vaga di dove potesse trovarsi la ragazza. Le segnalazioni sono state moltissime, ma nessuna ha davvero ricondotto a Martina.

I genitori, nonostante lo stop, non avevano mai perso le speranze di ritrovare la loro ragazza, speranze che si frantumano oggi, alla notizia che il corpo di Martina è stato ritrovato nell’Arno privo di vita. Il cadavere è stato riconosciuto dai carabinieri grazie all’identikit della ragazza e a piccoli particolari che la contraddistinguevano, come il piercing, un anello e il particolare colore di capelli.