Home Serie Tv

Roseanne: Pappa e Ciccia is coming soon

91
pappa e ciccia
pappa e ciccia

Il tempo dei ritorni continua inesorabile; tra spregiudicate operazioni commerciali e straordinarie evoluzioni narrative, stiamo assistendo ad un continuo ritorno delle grandi serie televisive, che hanno segnato l’ultimo decennio del XX secolo.

Da X-Files a Twin Peaks, passando per Will & Grace, alcuni dei protagonisti che hanno creato una generazione, ritorna con uno sguardo nuovo sul mondo, ma senza quello spirito forzatamente malinconico, finalizzato a mettere lo spettatore in una dimensione superficialmente emotiva. Gli eroi di ieri non possono e non hanno bisogno di contrapporsi ai nuovi linguaggi di Stranger Things e Black Mirror. Quello che conta è veicolare più linguaggi stilistici di un tempo.
E così ecco spuntare dall’etere Roseanne: per chi non si ricordasse di lei e la sua famiglia, questa serie fu distribuita in Italia, con il nome di; “Pappa e Ciccia” e i protagonisti erano e sono attori di un certo “peso” in tutti i sensi; John Goodman e Roseanne Barr.

Non ci sarebbe poi tanto da analizzare, quando si parla di una situation comedy standard, le cui vicende familiari, si caratterizzano all’interno del tessuto sociale nel quale sono ambientate.

Il senso di leggerezza e i buoni sentimenti, tendono magari a rasentare magari alcuni eccessi, ma Pappa e Ciccia però aveva qualcosa di curioso e particolare; era sarcasticamente e umilmente simpatica. I suoi personaggi erano simpatici e non era la caratterizzazione estrema, spesso utilizzata dal doppiaggio italiano, dell’accento più marcato, per descrivere la “genuinità” del personaggio stesso.

I problemi, le storie e persino i contrasti all’interno di questa famiglia erano sinceramente scanditi da un presente né eccessivo, né romantico, all’interno della vera working class americana; senza filtri né pregiudizi.

Probabilmente viene descritto il tradizionale proletariato bianco, un po’ rozzo e magari ignorante, alle prese con i conti da far quadrare e dei figli da indirizzare verso un futuro che non sia quello sacrificato dei genitori; ma funzionava così com’era.

Roseanne ritorna con qualche anno in più per proporre al pubblico un modello classico di comicità popolare, che dopo I Robinson sembrava dimenticato: uno spaccato di vita, in salsa barbecue e buon umore, che vive bene anche con poco, combina dei guai, ma spesso ride sopra gli stessi guai e soprattutto non se la prende con nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here