CONDIVIDI

scemo e più scemoLi avevamo lasciati nel deserto. Erano riusciti a non salire in un pullman pieno di ragazze in bikini che cercavano due massaggiatori. La fortuna gli era passata sotto il naso ma loro erano stati talmente ottusi da non accorgersene. Erano Harry e Lloyd, ovvero Jim Carrey e Jeff Daniels, e il film era Scemo & + Scemo, il meglio della commedia demenziale made in USA.

Dopo il deludente prequel, la coppia di idioti è tornata sul grande schermo. Sono trascorsi vent’anni ma sembra che il loro quoziente intellettivo sia rimasto quello del 1994, tanto da spingere Harry (Jeff Daniels) a rintracciare Lloyd (Jim Carrey) in un ospedale psichiatrico, anche se Lloyd si era finto demente al solo scopo di fargli uno scherzo. I due questa volta dovranno cercare la figlia di Harry.

In America Scemo & più Scemo 2 ha già sbancato il botteghino, con ben 38 milioni di dollari incassati, superando Interstellar di Christopher Nolan, e questo soltanto al primo weekend di programmazione. Il primo episodio aveva incassato 127 milioni solo negli USA, per un totale di quasi 250 milioni.

Per i fratelli Farrelly, tanto quanto per il cast, si tratta di un ritorno, dopo che avevano scritto la sceneggiatura del prequel Scemo & più Scemo – Iniziò così e diretto i successoni Tutti pazzi per Mary e Io, me & Irene. La scelta di ripristinare il cast storico pare proprio sia quella vincente, anche se per Jim Carrey, dopo i film demenziali degli esordi (Ace Ventura, Il rompiscatole, The Mask), si sono profilati ruoli più impegnativi, come in The Truman Show e in Man on the Moon, senza dimenticare i vari Batman Forever e Se mi lasci, ti cancello (tit. originale: Eternal Sunshine of the Spotless Mind).

Non c’è da aspettarsi nulla, da film come Scemo & più Scemo 2. In questi casi, a dominare sono la leggerezza, la spensieratezza e la comicità più esagerata che ci sia. Le gag, stando almeno ai primi risultati del box office, dovrebbero pareggiare l’ilarità del primo capitolo. Di solito i sequel si rivelano deludenti, specialmente se trascorrono troppi anni dal primo episodio, ma a quanto pare i fratelli Farrelly, riunendo la premiata ditta Carrey-Daniels, hanno ritrovato la formula del successo.

Il film sarà nelle sale italiane dal 3 dicembre.