Home Cinema

Sembra mio figlio, il film di Costanza Quatriglio dal 20 settembre nelle sale

41
Sembra mio figlio - Costanza Quatriglio

Pochi giorni all’uscita nelle sale della nuova pellicola di una delle documentariste italiane più affermate e note di questi anni.

Il film in questione è Sembra mio figlio, la regista è Costanza Quatriglio, palermitana che ha esordito con L’isola (2003), film presentato al Festival di Cannes.

Al centro della storia Ismail e Hassan, due fratelli che migrano dall’Afghanistan all’Italia in giovanissima età. Quando Ismail riesce a mettersi in contatto con la propria madre, tenta di vederla, nonostante lei si rifiuti. Di fronte alle varie difficoltà e tentennamenti, decide di recarsi nella terra d’origine della madre per parlarle.

Attraverso il suo personaggio ed il suo viaggio ripercorriamo l’esperienza biografica dell’attore che lo interpreta vissuta insieme a quella di altre vittime talebane (uno fra tutti il fratello segnato da misteriosi abusi passati).

Il punto di vista narrativo è quello di Ismail e il linguaggio è di tipo poetico, dominato dall’attesa, dalle pause, dallo scorrere di immagini che fanno capire quanto dolore sia stato vissuto senza bisogno di ricorrere a parole e testi.

Nel cast il giornalista e attivista Basir AhnangDawood Yousefi e la croata Tihana Lazovic.

La stessa Costanza Quatriglio ha dichiarato: “Il film viaggia alla ricerca di risposte che non esistono; ad esistere è la possibilità, per Ismail, di prendersi la parola, quella parola negata perché nessuno, fino a quel momento, l’ha ascoltata. Nella lingua madre riconosciamo la lingua del mondo, della pietà antica che non ha patria né paese né confini né frontiere”.

Questo film va visto come il passaggio della regista dal documentario al film di finzione.

Il film uscirà nelle sale giovedì 20 settembre 2018 distribuito da Ascent Film.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here