Home Attualità

Sydney: sequestrate 50 persone all’interno di una cioccolateria

1688

sidney-234715_640Nella giornata di ieri circa 50 persone sono state sequestrate da un uomo egiziano di 50 anni che li ha presi in ostaggio all’interno di una cioccolateria di Sidney puntando le armi verso il locale. Subito dopo il sequestro l’uomo ha esposto una bandiera nera islamica che presentava la scritta ‘Non c’è Dio che Allah e Maometto è il suo profeta‘, rappresentazione della fede musulmana. In seguito 5 degli ostaggi sono riusciti ad uscire dall’edificio e sembrano stare tutti bene, anche se uno è stato ricoverato in ospedale per alcuni controlli. Al momento non si sa se i 5 siano stati liberati o se siano riusciti a fuggire.

Dopo diverse ore di contrattazione l’egiziano ha chiesto di parlare con il premiere Tony Abott, chiedendo che gli fosse consegnata una bandiera dell’Isis da esporre. Sembra inoltre che l’uomo abbia piazzato ben 4 bombe, due all’interno e due all’esterno della cioccolateria, lo hanno dichiarato gli ostaggi una volta fuori dal negozio.

Il rapitore, stando a quanto dice un giornalista della 7News, costringe gli ostaggi, scegliendone uno per volta, a stare di fronte alla vetrina del negozio anche per ore, mentre per aggirarsi all’interno del locale ha preso uno degli uomini sequestrati e lo ha usato come scudo umano.

Alcuni testimoni hanno detto di aver sentito degli spari arrivare all’interno del locale ma al momento non è ancora chiaro se l’uomo abbia o meno aperto il fuoco contro gli ostaggi; mentre è ancora in corso quella che potrebbe diventare una vera e propria carneficina, c’è anche chi ne approfitta per posizionarsi al di fuori del negozio, naturalmente a debita distanza, e scattarsi un bel paio di selfie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here