Home Serie Tv

The Vampire Diaries | Recensione episodio 6×16

4047
the-vampire-diaries-6

The Vampire Diaries mi farà impazzire, non è possibile che ogni santa volta riescono a rovinare qualcosa! Stefan era quasi tornato ad essere una persona mentalmente sana e me lo trasformano così… my poor feelings. Ma partiamo dall’inizio!

Caroline ha spento le sue emozioni, esattamente come previsto, quindi gli autori hanno deciso di utilizzare sempre la solita storiella, ad oltranza. Poi, giusto per cambiare un po’ copione, di tanto in tanto riesumano qualche personaggio di cui ci siamo già dimenticati e lo buttano sul set lasciandoci a chiederci: ‘E mo’ questo cosa vuole? Chi lo ucciderà’? Parlo naturalmente di Liam, l’ex inutile fidanzato di Elena, che stava quasi per uccidere Sarah Salvatore. Un altro personaggio di cui continuo a non vedere l’utilità. Chiaramente è il mezzo con cui Enzo cerca di ferire Stefan… ma ora che Stefan non prova più nulla, allora che senso ha il suo personaggio? Ebbene sì, anche il povero fratello Salvatore ha spento la sua umanità, anche se quando ha TEORICAMENTE spento le sue emozioni, io non ho visto il classico ‘cambiamento di iridi’, quindi potrebbe forse essere che Stefan ha finto, giusto per far star buona Caroline? Non è possibile che ogni due stagioni, ‘sto povero ragazzo, si ritrovi ad essere lo squartatore di turno. Potrà mai avere un attimo di pace?

Impossibile non parlare di Bonnie e del suo cambiamento. Ok, siamo tutti contenti che sia tornata e abbia recuperato la sua magia, ma era talmente palese che fosse cambiata… certo non mi aspettavo che questa sua ‘bipolarità’ fosse sfogata addirittura contro Damon, ma va bene così. Il personaggio di Bonnie aveva bisogno di uno scossone, non poteva essere sempre la fessa della situazione, pronta a far tutto per tutti. Non ho ben capito il perchè della telefonata a Jeremy dato che sappiamo bene che il piccolo Gilbert non sarà più nel cast. E’ stato forse l’annuncio di un nuovo addio? Anche la piccola strega è pronta a lasciare Mystic Falls?
Sul discorso della madre di Damon e Stefan ammetto di essermi persa un po’.  L’unica cosa che ho capito che è la signora non è morta e, un tempo, era molto più crudele del bel Damon, ma… ora dove si trova? Io ero convinta che fosse tornata insieme a Bonnie, invece di lei non c’è traccia. E’ PALESE che Damon troverà un modo di farla tornare seppur Kai non abbia intenzione di aiutarlo. E a proposito di Kai devo dire che questo suo ruolo ‘buono’ inizia un po’ a stancarmi, mi manca il suo lato crudele e psyco, c’è bisogno di cattivi in questa serie!

E tra i cattivi non rientra certo Enzo, che non solo ha un ruolo sempre più marginale (tanto da apparire ogni morte di Papa), ma sopratutto… a chi importa se vuoi ferire Stefan? E’ chiaro che non ce la farà mai, il piccolo Salvatore sa il fatto suo ed Enzo non è poi così pericoloso. Per quanto il suo personaggio inizialmente mi piacesse moltissimo, ora lo trovo davvero molto petulante ed inutile. Meravigliosa, però, la scena in cui rifiuta Caroline; lui ha sempre avuto una cotta per lei, eppure preferisce averla quando è ‘normale’. Questa storia mi ha ricordato un po’ Klaus… ah, il mio Originale, quanto mi manca! Lui si che era un cattivo degno di tale nome!

JustNews.it è in vendita. Per informazioni [email protected]