Home Cinema

Un sogno chiamato Florida, da pochi giorni nelle sale italiane

80
Un sogno chiamato Florida

Un sogno chiamato Florida (il cui titolo originale è The Florida Project) è un film del 2017 diretto dal regista statunitense Sean Baker (la sua pellicola più costosa).

Il film è stato presentato al Festival di Cannes il 22 maggio, il primo trailer è stato diffuso il 14 agosto 2017 su YouTube ed è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 6 ottobre 2017. In Italia è stato distribuito dallo scorso 22 marzo.

L’ambientazione stessa è ricca di significati e riferimenti: ci troviamo in Florida, nella periferia di Orlando, non lontano dal fantastico parco di divertimenti di Disneyworld.

Al centro del film c’è Moonee (Brooklynn Prince), una bambina che passa le sue giornate tra le avventure con i suoi amici e i momenti passati con la madre Halley (Bria Vinaite), la quale è costretta a ricorrere a soluzioni poco legali pur di riuscire a mantenere economicamente la figlia e pagare l’affitto.

Bobby, il proprietario del residence (Willem Dafoe), è l’unico vero adulto che cerca di controllare la situazione ritrovandosi spesso alle prese con ragazzini ribelli e con adulti immaturi.

Un film allegro e duro ma mai disperato, che narra di un’America ormai dimenticata e che segue le simpatiche vicende dei ragazzini con uno stile a metà fra il trasognato e il neorealismo indie.

La regia di Baker scrupolosamente riesce a rappresentare la realtà dal punto di vista dei bambini, una scelta che permette di affrontare i passaggi più duri  mantenendo un approccio sincero e privo di giudizi moraleggianti.

Un sogno chiamato Florida è terribilmente attuale perchè riesce a parlare dei problemi della società contemporanea con onestà, proponendo un’attenta riflessione su coloro che vorrebbero una vita da favola, ma che si limitano solamente a sognarla e osservarla da lontano esattamente come si guarda il mondo incantato di Disneyworld.

JustNews.it è in vendita. Per informazioni info@justnews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here