Tagli alla moda e barba come quella di George Clooney: queste le richieste dei senzatetto romani, che lunedì si sono recati a San Pietro, dove dei barbieri volontari hanno offerto il loro servizio gratuito per chi non può permettersi di pagare un taglio decoroso da un parrucchiere professionista.

La volontà di aprire una barberia è nata naturalmente da Papa Francesco, deciso più che mai ad aiutare realmente i più bisognosi, e nel corso del suo Pontificato lo ha dimostrato più volte. Dopo l’apertura delle docce tutti i giorni (tranne il mercoledì) ora i clochard potranno radersi la barba o sistemarsi l’acconciatura ogni lunedì, giorno in cui i barbieri professionisti sono chiusi, tra l’altro.

Questi volontari sono dei professionisti, ma nel tempo libero hanno deciso di fare qualcosa di utile per la comunità, anche senza essere pagati. Una parrucchiera ha raccontato delle richieste che i senzatetto le facevano, tra chi voleva un taglio alla moda, chi invece chiedeva di cambiare completamente il proprio look. Nonostante non abbia percepito un compenso per i tagli effettuati, ha dichiarato la stessa parrucchiera, si è creata un’atmosfera calda ed accogliente, e le ore passate con i poveri di Roma si sono dimostrate anche divertenti.

Solo lunedì, si sono presentati alla barberia trenta senzatetto, che dopo la doccia, si sono fatti tagliare la barba. Altri barbieri volontari hanno raccontato che durante il servizio i loro “clienti” gli raccontavano le loro storie di una vita in cui sono capitati troppi fatti negativi, e ottenere un aiuto così rende migliore un’intera giornata. C’è chi vuole rivedere i suoi figli, e con i capelli lunghi fino alle spalle non poteva assolutamente, c’è chi non andava dal barbiere da oltre due anni, una sforbiciata era d’obbligo. Oltre alla shampoo e al taglio, i poveri hanno ricevuto infine anche un kit per tenere curata la barba, oltre a dei profumi e deodoranti.

Sono molti i barbieri che hanno aderito all’iniziativa, anche se uno di loro ha affermato che lo rattrista vedere così pochi barbieri di Roma.

di Alessandro Bovo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here