CONDIVIDI

Chiunque possiede un cane sa quanto siano intelligenti e sensibili i nostri fedeli amici a quattro zampe, ma alcuni scienziati hanno dimostrato che posseggono una capacità empatica più profonda!

Uno studio pubblicato sulla rivista Royal Society “Biology Letters” condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Lincoln (Regno Unito) e di San Paolo (Brasile), ha dimostrato che i cani sono in grado di riconoscere le emozioni negli esseri umani e negli altri cani.

Questi ricercatori, esperti di comportamento animali e alcuni psicologi hanno mostrato ad un gruppo di cani domestici (17) diverse immagini di persone e cani, associate a suoni (voci umane e abbai) che rappresentavano diverse espressioni emotive, alcune positive, come stati di felicità, gioco, ed altre negative, come stati di rabbia, aggressività, il tutto presentato in maniera casuale e senza alcuna formazione precedente.

cani emozioni

Da ciò è emerso che i cani tendevano a guardare la foto associando il tono della voce, individuando la giusta espressione del volto, quando ai cani giungeva un suono felice si giravano a guardare le immagini di volti allegri, quando invece sentivano ringhiare guardavano i volti arrabbiati.

Questo dimostra che i cani sono in grado di formare rappresentazioni mentali degli stati emotivi, positivi e negativi degli esseri umani e dei loro simili. Essi quindi hanno la capacità di integrare informazioni diverse che arrivano da differenti sensi, interpretando cosi lo stato d’animo di chi stanno osservando, e per farlo devono possedere un sistema interno di categorizzazione degli stati emozionali, capacità cognitiva quest’ultima finora osservata solo nei primati (scimpanzé e macachi Rhesus).