CONDIVIDI

The Walking Dead 4×02
In originale: Infected, 20-10-2013 su AMC
In italiano: Infetto, 21-10-2013 su Fox
Regia: Guy Ferland
Sceneggiatura: Angela Kang

Patrick è morto. Si risveglia da errante, seguendo Karen all’interno del blocco D. Karen è una dei sopravvissuti alla follia del Governatore dopo la caduta di Woodbury. La sua salvezza è rappresentata da una delle celle aperte all’interno del blocco. All’interno, qualcuno emette un rumore nel sonno e questo attira l’errante all’interno, offrendogli una vittima diversa.

In poco, scoppia il panico. Le vittime sono innumerevoli e per ognuna di esse, giunge implacabile la trasformazione. Al mattino, mentre Michonne stava per riprendere la caccia al governatore, le urla che provengono dal blocco rivelano ciò che sta succedendo all’interno. La donna si volta per tornare sui propri passi ma cade da cavallo e viene salvata da Maggie, la maggiore delle figlie di Herschel, e dal piccolo Carl.

Mentre Glenn e Daryl faticano a ripristinare l’ordine, Carol si prende cura di uno dei feriti. L’uomo ha due figlie, due delle bambine a cui Carol ha insegnato a difendersi mascherando il suo proposito con il “club del libro”. L’uomo, morso più volte, chiede di vedere le figlie prima di morire e Carol, accontentandolo, darà alle due bambine l’opportunità di colpire il padre alla testa ed evitare così che si trasformi. Sarà poi lei a farlo, mostrando una volta in più di avere abbandonato la debolezza che la contraddistingueva nelle stagioni precedenti.

La morte di Patrick non deriva da alcuna ferita, la cosa appare ovvia. Ancor di più, lo è osservando il volto del ragazzo cosparso di sangue. Rick ricorda di aver già visto degli erranti nelle stesse condizioni e Caleb, uno dei medici che si sono uniti al gruppo, conclude che si tratta di un virus e che la morte sia seguita ad un versamento pleurico.
Fuori dalla prigione, intanto, qualcuno ha passato notti intere a dar da mangiare agli zombie, causandone un ammassamento lungo le recinzioni. Per evitare che esse cedano, Rick decide di usare i maiali che ha raccolto all’interno di un recinto. Come nelle celebri pestilenze narrate dalla storia, sono le bestie le principali indiziate della trasmissione di una malattia. Liberandosi di loro, Rick si libera di una delle possibili cause. Lui e Daryl useranno i maiali per attrarre gli erranti lontano dalle recinzioni, permettendo al resto del gruppo di mettere in sicurezza il perimetro.

All’interno del penitenziario, il Consiglio decide di affrontare i rischi di un contagio e di mettere in quarantena chiunque accusi i primi sintomi di malattia. I primi due a essere sottoposti a questa misura sono Karen e un altro sopravvissuto.

Rick, intanto, viene a sapere da Carl che Carol insegna ai bambini come usare le armi e come uccidere gli erranti. Rick, da parte sua, ha sempre osteggiato l’idea che suo figlio sia costretto a dover uccidere, anche si trattasse di erranti. L’allevamento, le coltivazioni, erano un modo per mostrare a sé stesso e a Carl come fosse possibile cambiare vita. Gli ultimi avvenimenti, però, hanno squarciato il velo dell’illusione. Afferma di non aver intenzione di condannare Carol né di impedire a suo figlio di tenere una pistola. Nella scena successiva, lo vediamo dar fuoco al recinto doveva aveva tenuto i maiali.
Il fuoco stesso si rivela essere la sorte toccata ai due tenuti in quarantena. Qualcuno all’interno del penitenziario li ha uccisi nel sonno, trascinati in un cortile nascosto alla vista altrui e ha bruciato i loro corpi. Ad accorgersene sarà Tyreese, il quale riconoscerà i resti di Karen da un braccialetto che la donna gli aveva mostrato.