Home Serie Tv

The Walking Dead S04E11

787

The Walking Dead 4×11

IN ORIGINALE: Claimed, 23-2-2014 su AMC

IN ITALIANO: Salvare il mondo, 24-2-2014 su Fox

REGIA: Seith Mann

SCENEGGIATURA: Nichole Beattie e Seth Hoffman

Sinossi:

Carl e Michonne abbandonano temporaneamente il proprio rifugio in cerca di provviste. Rick resta in casa, con l’intento di riposare e recuperare le forze. Durante la strada, Michonne confida a Carl il proprio passato: la donna rivela di aver avuto in figlio, André, morto dopo lo scoppio dell’Apocalisse zombie in cui si trovano a vivere. Aiuta così Carl ad elaborare il lutto della sorella, lanciando l’auspicio che da qualche parte Judith e André siano insieme.
Rick resta da solo in casa ma si accorge presto che qualcuno si è addentrato all’interno dell’abitazione. Sentendo i rumori al piano di sotto, si rifugia sotto il letto poco prima che qualcuno entri in camera e si metta a dormire dove un attimo prima stava sdraiato lui stesso.
Qualche minuto dopo arriva un secondo uomo e tra i due nasce una disputa per il posto in cui dormire. Il nuovo arrivato strangola l’altro a pochi metri da Rick, il quale osserva il tutto dal luogo in cui si è rifugiato.
Non si sa quanto lontano dalla casa, Glenn e Tara viaggiano su di un camion, accompagnati dagli uomini apparsi alla fine dell’episodio precedente. Il capo del gruppetto, composto da due uomini e una donna, è l’ex sergente Abraham Ford. Tara lo osserva uccidere degli erranti mentre Glenn giace sul furgone privo di sensi. Quando si risveglia, inizia a chiedere insistentemente di fermare il mezzo. Una volta a terra, ne approfitta per allontanarsi.
È allora che Ford cerca di fermarlo, chiedendogli aiuto per salvare il mondo. Del gruppo fra parte Eugene Porter, uno scienziato che afferma di essere a conoscenza della causa che ha scatenato il virus. L’obiettivo del gruppo è scortarlo a Washington. Forse non credendolo, forse spinto dal desiderio di cercare Maggie, Glenn rifiuta e si allontana. Quando Ford afferma che, ovunque si trovi, Maggie è sicuramente morta, Glenn reagisce colpendolo con violenza e tra i due nasce una lotta. Il rumore attira gli erranti e Eugene, lo scienziato, reagisce afferrando un fucile automatico e iniziando a far fuoco. Alcuni colpi raggiungeranno il furgone e bucheranno il serbatoio del carburante.
Uccisi tutti gli erranti, Glenn e Tara prendono la propria strada e i compagni convincono Ford a seguirli.
Rick, intanto, riesce a fuggire dalla stanza in cui dormiva. Raggiunge il bagno e lì cerca di uscire dalla finestra. Viene scoperto da uno dei nuovi occupanti della casa e deve ucciderlo. Prima di abbandonare l’edificio, lascia la porta aperta in modo che una volta risvegliato, l’uomo appena ucciso tenga occupati gli ex compagni.
Il diversivo funziona appena prima che Michonne e Carl ritornino a casa. Rick riesce così ad avvertirli e a fuggire con loro.
Mentre si allontanano, i tre leggono un messaggio sul vagone di un treno: “Rifugio per tutti. Comunità per tutti. Chi arriva, sopravvive”. Decidono dunque di seguire i binari.

 

Il prossimo episodio: Still

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here