Home Tech

WebAuthn; il nuovo sistema di autenticazione dati che sostituirà la password

44

Il nostro mondo sulla rete è scandito da Username e password; gli strumenti che ci consentono di accedere alle informazioni e i contenuti più personali, attraverso un sistema che permette di proteggere gli stessi dalle influenze esterne.

Ma questo sistema di controllo e sicurezza dei dati personali, potrebbe ben presto andare in pensione per essere sostituito da un nuovo sistema più affidabile e veloce.

E’ ciò a cui stanno lavorando la Fido Alliance, leader nel settore della sicurezza a autenticazione dati e il W3C con il progetto WebAuthn. Si tratta di nuovo standard relativo all’autenticazione dei dati personali sulle varie piattaforme web, basato sulla cosiddetta Web Authentication e che potrebbe, da qui a qualche anno, sostituire la tradizionale “parola chiave”.

Da tempo le aziende di sviluppo e tecnologia, hanno riscontrato le carenze dei sistemi di riconoscimento utilizzati, in seguito ai crescenti episodi di furti di credenziali ai danni degli utenti, i quali, a loro volta, mantengono la pessima abitudine di utilizzare la stessa password per più profili. Proprio per questo i tecnici sono al lavoro per attuare dei sistemi di autenticazione alternativi che vanno, dalla biometria ai dongle Usb, fino al fantascientifico riconoscimento facciale e oculare.

La Web Authentication è invece un sistema in grado di creare delle credenziali crittografie univoche, che consentono l’accesso a tutti i servizi online forniti dal browser, grazie a dei sistemi di autenticazione Fido; per esempio le impronte digitali e il riconoscimento del volto.

In questo modo l’utente avrà a disposizione un sistema di riconoscimento, più immediato e semplice, in grado di gestire tutte le informazioni personali e sbloccare le credenziali univoche che permettono di accedere a un particolare servizio, riducendo al minimo il rischio di furto delle credenziali.

Microsoft, Google, Mozilla e Opera hanno già annunciato le loro proposte per incentivare lo sviluppo della Web Authentication nei loro rispettivi portali, mentre Firefox ha già avviato il progetto, supportando i nuovi sistemi sul proprio browser.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here